MeaFarma guarda al futuro: facciamo il punto sui nuovi obiettivi della farmacia online

Meafarma
Meafarma

La farmacia online ha avuto un ruolo cruciale nei momenti più acuti dell’emergenza sanitaria, confermandosi come un importante punto di riferimento per migliaia di consumatori. Questo innovativo canale di distribuzione ha determinato l’inizio di un nuovo corso, che oggi getta le basi per un’integrazione perfetta tra operatori farmaceutici fisici e digitali.

Lo sa molto bene MeaFarma, la farmacia online che, dopo aver fatto tesoro dell’esperienza accumulata nella fase pandemica, oggi, a distanza di meno di quattro anni dalla sua fondazione, ha raggiunto importanti risultati.

A spiegarlo è Immacolata Grimaldi, CEO del noto e-commerce farmaceutico, che fa luce sui tanti traguardi raggiunti negli ultimi dodici mesi: “il 2022 per MeaFarma è stato un anno faticoso che però ha portato notevoli risultati” – conferma Grimaldi – “La nostra società ha incrementato i ricavi in modo esponenziale, dell’80% rispetto all’anno precedente”.

Un traguardo valorizzato da un’offerta che comprende più di 60.000 prodotti farmaceutici e reso possibile dall’aver saputo intercettare le nuove abitudini dei consumatori, oggi sempre più esigenti per quanto concerne gli acquisti nell’ambito dell’health & pharma. Il tutto, sostenuto da un importante lavoro di squadra, forte di un team che, continua la CEO di MeaFarma, “nel tempo si è allargato, arrivando a coinvolgere in maniera dedicata più di 20 persone”.

L’innovazione alla base di MeaFarma

La crescita registrata negli ultimi anni, ha permesso a MeaFarma di compiere un primo importante investimento, ovvero “il miglioramento della logistica con l’acquisizione di una nuova struttura di circa 1000mq2 completamente automatizzata”.

Una scelta, sottolinea la CEO dell’e-pharmacy, dettata dalla volontà di minimizzare i margini di errore nella gestione del magazzino, a cui si è aggiunto “un sistema integrato per l’automatizzazione del picking, linee di trasporto e di smistamento”.

Tuttavia, questi sono soltanto i primi passi di quello che si prospetta essere il futuro della gestione degli ordini, che ben presto potrà disporre di dispositivi per la manipolazione e la pallettizzazione delle merci e isole robotizzate gestite da software di controllo per il coordinamento dei flussi di vendita.

MeaFarma: sfide attuali e obiettivi futuri

A tracciare l’attuale ritratto della società, è Melania Ciaramella, e-commerce manager di MeaFarma, che dipinge un “modello di business agile, scalabile e adattivo”, capace di distinguersi nel panorama dell’healthcare online per la scelta di puntare su quelli che definisce come i pilastri di MeaFarma, ovvero “rapidità nella consegna, prezzi competitivi e customer care”.

Il tutto alla luce di una strategia che, pur traendo la sua forza da un’innovativa piattaforma digitale, affonda le radici in una storica realtà territoriale, con cui MeaFarma condivide operato e obiettivi, ma anche valori, missione e passione.

Del resto, spiega Ciaramella, “nonostante l’elevato numero di referenze messe a disposizione del cliente, la disponibilità viene garantita consegnando i prodotti entro le 72 ore, offrendo un servizio all’altezza delle aspettative”. Senza contare che “MeaFarma è attiva a 360° per soddisfare ogni esigenza attraverso i diversi canali attivi”, tramite i quali “viene chiarito ogni dubbio su salute, stili di vita, cura e benessere”.

Allo stato attuale, inoltre, su meafarma.it il cliente può ricevere risposta a qualsiasi quesito attraverso una chat in tempo reale, fruendo così di un servizio che trae il massimo dall’esperienza digitale, ma che resta saldamente ancorato all’indispensabile rapporto con il farmacista.

E saranno proprio innovazione e attenzione al cliente i capisaldi che guideranno l’evoluzione futura di MeaFarma, determinata a sfruttare appieno tutte le potenzialità offerte dalla multicanalità. Una nuova sfida, anticipa Immacolata Grimaldi, che condurrà a una “maggiore attenzione al rapporto con il consumatore, integrando vari servizi”, finalizzati a offrire una consulenza con specialisti del settore, una più efficiente customer experience e un ricorso alle innovazioni offerte dall’Intelligenza Artificiale, con la quale implementare percorsi di acquisto sulla base delle preferenze dei clienti.

Tale approccio permetterà di diminuire ulteriormente la forbice tra l’ecosistema farmaceutico sul territorio e la farmacia digitale, in linea con gli obiettivi di MeaFarma che, così come conferma Grimaldi, oggi punta a cogliere “valori e servizi forniti dalla farmacia fisica e unirli alla dinamicità del commercio online”, per offrire “la possibilità di acquistare diversi prodotti in qualunque momento e luoghi ci si trovi”.