Meghan e Harry hanno aggiornato il loro sito Archewell con un messaggio importante

·2 minuto per la lettura
Photo credit: VICTORIA JONES - Getty Images
Photo credit: VICTORIA JONES - Getty Images

Da quando Harry e Meghan hanno fatto il grande salto lasciando la royal family e passando dall'altra parte dell'oceano, se ne sono tolti molti di sassolini dalle scarpe. Dall'intervista bomba con Oprah Winfrey alla serie di podcast propri o altrui che hanno rilasciato in questi mesi, ogni occasione è stata sfruttata al massimo delle sue potenzialità mediatiche con il fine preciso, almeno così sembrerebbe, di dividere l'opinione pubblica e far parlare di sé. Questa volta però la coppia più chiacchierata del Vecchio e del Nuovo Mondo ha scelto un messaggio di solidarietà e amore per aggiornare il sito della Fondazione Archewell, creata sulla falsa riga del nome del loro primogenito con l'obiettivo di sostenere e promuovere azioni benefiche.

Photo credit: Cameron Spencer - Getty Images
Photo credit: Cameron Spencer - Getty Images

Sulla scia della nascita della piccola Lilibet Diana e dell'incontro fugace, ma tutto sommato disteso, avvenuto lo scorso 1 luglio a Londra tra Harry e William per l'inaugurazione della statua di Diana, Harry e Meghan hanno scelto di condividere una riflessione sul significato della parola compassione e sulla sua importanza, invitando i loro follower a condividere storie che parlino di questo sentimento. "La nostra missione ad Archewell è guidare il cambiamento sistemico e culturale, un atto di compassione alla volta. Crediamo che la compassione sia al centro di tutta la cultura e la connessione in questo mondo" – si legge in un post intitolato "Cos'è la compassione?".

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

"Per noi compassione significa più della definizione del dizionario. Significa ascoltare a orecchie aperte la sofferenza e le celebrazioni delle comunità e delle persone al di là di noi stessi – prosegue il post –. Significa prendersi il tempo necessario per comprendere le loro prospettive, esperienze ed esigenze in base a ciò che dicono, piuttosto che presumere ciò di cui hanno bisogno. Significa elevare voci diverse e dare alle persone una piattaforma da dove poter condividere le proprie storie. Significa prendere quella ritrovata comprensione ed empatia e incanalarla in azione concreta per le persone che ne hanno più bisogno.

"Ogni volta che qualcuno porta avanti un atto di compassione, che si tratti di guidare una giovane donna o dare spazio a qualcuno che ha avuto una giornata difficile, il nostro mondo diventa un posto migliore – aggiungono dal team di Archewell –. La compassione è al centro di tutto ciò che facciamo. Speriamo che ti unirai a noi nella costruzione di un mondo migliore, un atto di compassione alla volta". L'aggiornamento si conclude con una domanda ai sostenitori della fondazione, che sono invitati a condividere una loro personale esperienza che abbia avuto a che fare con un atto di compassione verso se stessi o il prossimo. Ancora una volta risuona forte e chiaro l'esempio di Lady Diana, sempre vivo nel cuore di Harry, che lo scorso giugno, prendendo parte a sorpresa ai Diana Award 2021, si è rivolto ai vincitori e ha ricordato l'impegno indefesso della madre nel costruire un mondo migliore a servizio del prossimo. Stavolta le polemiche stanno a zero.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli