Mel B e la campagna contro la violenza domestica: 'So cosa significa'


Mel B è tra le star che affrontano il tema degli abusi domestici in una nuova campagna per aiutare le donne vittime di violenza domestica, sessismo e controllo coercitivo.
L'ex Spice Girl sostiene la campagna di beneficenza "Come Together to End Domestic Abuse" che mira a cambiare il modo di approcciarsi proprio alla violenza, al sessismo e al controllo coercitivo.
Un tema che sta molto a cuore alla cantante.
Ha detto: "Voglio chiedere alle persone di farsi avanti e pensare a cosa possono fare per porre fine agli abusi domestici e cambiare il loro modo di reagire davanti a degli atteggiamenti così sbagliati. So cosa significa sperimentare il controllo coercitivo e prometto che farò tutto il possibile per aiutare chi come me è un sopravvissuto o non è in grado di poter parlare liberamente senza rischiare la propria incolumità".
La 47enne ha poi aggiunto: "Credo davvero che tutti... possano avere un ruolo importante in questa battaglia, sia che si tratti di aiutare direttamente le persone, o di far capire alle vittime di non doversi sentire in colpa".
"Tutti devono capire cos'è il controllo coercitivo. Solo dal 2015, quando la legge sul controllo coercitivo è stata introdotta in Inghilterra e Galles, stiamo iniziando a renderci conto di quanto sia comune nelle relazioni un comportamento del genere. Parlare delle mie esperienze mi ha permesso di non provare più vergogna o senso di colpa, ho cominciato a sentirmi meglio e ad avere fiducia, la mia storia so che può essere d'aiuto per tante altre persone", ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli