Melinda Gates curerà una collana di libri e sono (già) destinati a diventare degli indispensabili

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Aurelien Meunier - Getty Images
Photo credit: Aurelien Meunier - Getty Images

Si può fare filantropia anche attraverso l'editoria. Lo sa bene Melinda Gates, che a pochi mesi dall'uscita del suo libro The Moment of Lift: How Empowering Women Changes the World, dedicato all'empowerment femminile, curerà la collana Moment of Lift Books, un progetto editoriale ambizioso "dedicato esclusivamente alla saggistica su questioni sociali affrontate da donne e ragazze".

Photo credit: Chip Somodevilla - Getty Images
Photo credit: Chip Somodevilla - Getty Images

L'ex moglie di Bill Gates ha già voltato pagina dal divorzio di quest'estate, concentrata com'è sulla sua Fondazione e su come dare voce alle donne di tutto il mondo. Da qui l'idea di investire nella carta stampata avvalendosi della collaborazione di Flatiron Books, parte di Macmillan Publishers, che dal 2023 pubblicherà una collana di libri destinati a diventare degli indispensabili. Una ventata d'aria fresca in un panorama editoriale dominato quasi esclusivamente da figure maschili e che consentirà ad autrici sconosciute o emergenti di fare luce sulla condizione femminile nei diversi Paesi. "Anche se sono stati fatti enormi progressi verso l'uguaglianza di genere negli ultimi decenni – ha detto Melinda Gates in un comunicato – la pandemia di Covid 19 continua ad avere un impatto sproporzionato sulla vita delle donne e sul loro sostentamento. Mentre il mondo lavora per promuovere una ripresa equa, Moment of Lift pubblicherà il lavoro di persone lungimiranti che non lasciano indietro le voci e le prospettive delle donne. Spero che le loro storie ispireranno i lettori ad unirsi nella battaglia globale per l'uguaglianza".

Tutto ha avuto inizio quando all'indomani della pubblicazione del suo libro, Macmillan Publishers le chiese di scrivere il seguito dell'opera. "Melinda Gates ha risposto che voleva promuovere altre voci, quelle di persone che lavorano per conto di donne e ragazze in tutto il mondo" – ha dichiarato a Elle Will Schwalbe, vicepresidente dello sviluppo editoriale della Macmillan. Da qui l'idea di una collana specializzata su temi e politiche sociali come gender pay gap, istruzione, lavoro e pari opportunità per le donne.

Photo credit: NurPhoto - Getty Images
Photo credit: NurPhoto - Getty Images

Il primo libro che verrà pubblicato sarà di Jina Krause-Vilmar, presidente e ceo dell'organizzazione no profit Upwardly Global, che aiuta migranti e rifugiati. L'opera "esplorerà i sistemi che bloccano le donne rifugiate in cicli di lotta economica". Il secondo lavoro, Radical Inclusion, sosterrà il permesso alle donne incinte di frequentare la scuola in Sierra Leone, scritto dal ministro dell'istruzione secondaria di base e superiore del paese, David Moinina Sengeh. Nel terzo libro, Joanne N. Smith, fondatrice, presidente e ceo dell'organizzazione no-profit di Brooklyn, Girls for Gender Equity, "esaminerà come (e perché) la società americana continua a fallire con le ragazze nere e i giovani di genere non binario".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli