Memoria autobiografica extrasviluppata: cos'è e come funziona

·2 minuto per la lettura
super memoria
super memoria

La super memoria, detta anche ipertimesia, è una rarissima condizione che interessa poche decine di persone in tutto il mondo. Essa è caratterizzata da una memoria autobiografica enormemente sviluppata, che permette di ricordare quasi ogni dettaglio della propria vita di un giorno qualsiasi del passato.

Cos’è la super memoria?

Chi possiede la super memoria è in grado di richiamare alla mente qualsiasi evento del suo passato senza alcuno sforzo. Ne consegue che qualunque ricordo viene trasformato in una precisa e vivida rappresentazione dell’esperienza vissuta. Per esempio, dando una semplice data a un soggetto ipertimesico, egli è in grado di ricordare con precisione cosa indossava, cosa ha mangiato quel giorno, che cosa ha fatto in determinate ore e che cosa indossavano le persone con cui ha interagito.

Questo fenomeno dipende da come vengono cementate le informazioni nella memoria. I soggetti normali di solito ricordano molto bene solo gli eventi significativi della loro vita, come il proprio matrimonio, oppure ciò che stavate facendo durante l’attentato dell’11 settembre 2001. Questo avviene perché i ricordi significativi vengono archiviati nella mente e sono richiamabili in qualunque momento.

Chi ha una super memoria, invece, archivia le informazioni superflue e a breve termine come fossero quelle significative della memoria a lungo termine. Ogni informazione superflua diventa importante. Ciò può essere considerato un dono, anche se per molti è una condanna, perché sono costretti a rivivere eventi del passato spiacevoli o dolorosi. Inoltre, la super memoria è un vantaggio selettivo, nel senso che gli ipertimesici non possono sfruttare la loro capacità a scuola o sul lavoro; sono infatti studenti nella media.

Cause

Le cause della super memoria non sono ancora note, ma probabilmente sono coinvolti processi psicologici e biologici. Nel primo caso alcuni studiosi hanno ipotizzato che il soggetto ipertimesico tenda a rimuginare sugli eventi in maniera ossessiva fino a cristallizzarli nella mente. Nel secondo caso, invece, è stata avanzata la possibilità di un’alterazione del circuito frontostriatale, legato a disordini nello sviluppo neurologico. In questo caso, il lobo temprale e il nucleo caudato del cervello saranno più grandi rispetto a chi ha una memoria normale.

Soggetti interessati

I soggetti interessati dalla super memoria sono persone di ogni età, sesso, quoziente intellettivo e stato sociale. La caratteristica che i soggetti con una super memoria hanno in comune tra loro è la capacità di isolarsi dal presente e di concentrarsi unicamente sul passato.

La super memoria non comporta effetti collaterali, ma il continuo fluire dei ricordi nel tempo può risultare estenuante e può portare il soggetto ad estraniarsi e isolarsi completamente dall’ambiente che lo circonda. La qualità della vita di questi soggetti, quindi, può essere seriamente compromessa.