Mena Suvari traumatizzata dal suo primo shooting a 12 anni: il racconto


A Mena Suvari fu detto di fare la “sexy” durante il suo primo shooting fotografico a soli 12 anni. L’attrice, che oggi ha 43 anni, ha aggiunto che su quel set fu trattata come un adulto. Fu lo stesso anno in cui subì una violenza sessuale.
Parlando con il The Guardian ha detto: “Tutti quanti dicevano che sembravo 18enne, ma avevo 12 anni. Quello che mi stavano comunicando era che ero un adulto, quindi potevo comportarmi da adulto”. Fu traumatizzata.
Mena, che oggi è mamma di un bambino di un anno, Christopher, avuto insieme al compagno Michael Hope, in passato aveva raccontato come un amico di uno dei suoi fratelli maggiori le scrisse molte lettere d’amore e poi la violentò diverse volte quando appena 12 anni.
In quel periodo fu presa da una grande agenzia per modelle nella categoria “bambini”. L’estate seguente partecipò a diversi casting a New York e l’anno successivo andò in vacanza a Los Angeles.
Quando fu presa per una pubblicità, l’agenzia suggerì a Mena di trasferirsi in maniera permanente nella città e i suoi genitori andarono con lei e affittarono un piccolo appartamento. Le dissero che se fosse apparsa “sexy” al suo primo shooting fotografico sarebbe stato meglio.
Quando compì 15 anni un fotografo di una ventina d’anni la immortalò nuda a casa sua. Quando divenne 16enne uno dei suoi consulenti finanziari, che aveva circa 35 anni, iniziò ad avere rapporti intimi con lei.
Ha spiegato: “Nessuno mi diceva, ‘Non è giusto, questa persona non dovrebbe stare facendo questo con te’”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli