Michael Keaton torna Batman in «The Flash»

·1 minuto per la lettura

Trent’anni dopo Michael Keaton torna a indossare i panni di Batman.

Dopo mesi di indiscrezioni, l’attore ha raggiunto un accordo per interpretare una versione adulta di Bruce Wayne e del suo alter-ego in «The Flash», nuovo film DC Comics diretto da Andy Muschietti.

Keaton aveva recentemente rivelato di essere in trattative per il ruolo di Batman, seppur rimandando la decisione definitiva al termine dell’emergenza coronavirus.

«Ho bisogno di un minuto per pensarci perché mi ritengo molto fortunato e benedetto», spiegava a Deadline. «Ho tante cose da fare adesso. Sto davvero lavorando in questo momento... Devo però dire la verità: da qualche parte sul mio iPad c'è un'iterazione dell'intera faccenda di Flash che non ho ancora avuto il tempo di controllare».

«Li ho chiamati e ho detto loro in tutta onestà che non ho ancora avuto modo di leggerla … Non so davvero, devo prendere in esame l’ultima stesura dello script. Però, a essere onesti, sapete cosa mi preoccupa di più di tutta questa situazione? Il COVID. Sono molto preoccupato. Controllo costantemente l’evoluzione della situazione coronavirus nel Regno Unito. È quello che determinerà la mia scelta ed è il motivo per cui vivo qua, lontano dalla città, in una tenuta da 17 acri dove sto lontano da tutto e tutti perché il COVID mi spaventa davvero. Ed è la prima cosa che valuto per i progetti che mi vengono proposti. Valuto e mi domando “Questa cosa finirà letteralmente per uccidermi?”. Se la risposta è no ne possiamo parlare», ha affermato la star di recente.

Michael ha ricoperto il ruolo in «Batman» del 1989 e «Batman - Il ritorno» del 1992.