Michael Kenneth Williams è morto: l'attore di The Wire trovato senza vita

·2 minuto per la lettura
Michael Kenneth Williams morto
Michael Kenneth Williams morto

Lutto nel mondo del cinema: Michael Kenneth Williams è morto. Stando a quanto riportano i maggiori quotidiani, il corpo senza vita dell’attore è stato ritrovato nel suo appartamento dalle forze dell’ordine.

Michael Kenneth Williams è morto

Michael Kenneth Williams è morto a soli 54 anni. La terribile notizia della sua scomparsa è stata riportata dal New York Post e in un attimo ha fatto il giro del mondo. Sembra che il corpo senza vita dell’attore sia stato ritrovato nella sua casa di New York nel pomeriggio di lunedì 6 settembre 2021. Le forze dell’ordine hanno provato a rintracciarlo, ma quando Michael Kenneth non ha risposto al campanello sono stati costretti a forzare la porta d’ingresso dell’appartamento.

Michael Kenneth Williams è morto: le cause

Stando a quanto sostengono i maggiori quotidiani, in casa di Williams, oltre al suo corpo senza vita, sono stati trovati farmaci e stupefacenti. Michael Kenneth aveva soltanto 54 anni e le cause del decesso sembrano essere riconducibili ad una “possibile overdose” di eroina o fentanyl, un potente oppioide.

Michael Kenneth Williams è morto: la carriera

Star di serie tv come The Wire e Broadwalk Empire, Michael Kenneth Williams ha vestito rispettivamente i panni di Omar Little e Albert “Chalky” White. Questi due personaggi l’anno reso famoso in ogni angolo del globo, ma la sua carriera ha visto anche altre partecipazioni importanti. Da Gone Baby Gone a The Snitch, passando per 12 anni schiavo, RoboCop, Ghostbusters, The Gambler e Assassin’s Creed: sono tanti i titoli che hanno visto in scena l’attore noto anche per la sua vistosa e profonda cicatrice sul volto. Da ricordare anche il personaggio di Leonard Pine, co-protagonista della serie di romanzi dedicati ad Hap & Leonard scritti da Joe R. Lansdale, per la serie televisiva Hap and Leonard.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli