Michelle Obama sostiene Meghan Markle: “Le accuse di razzismo non mi sorprendono”

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
 (Democratic National Convention via AP)
(Democratic National Convention via AP)

La questione del razzismo sollevata da Meghan Markle non è una "completa sorpresa". Lo ha detto a Nbc l'ex first lady americana, Michelle Obama, rispondendo a una domanda sull'intervista della duchessa di Sussex con Oprah Winfrey.

"Le parole di Meghan non sono una sorpresa totale. Come ho già detto, il tema della razza non è qualcosa di nuovo e per questo non mi ha stupito ascoltare i suoi sentimenti e i suoi pensieri", ha spiegato la moglie di Barack Obama.

Meghan Markle e il principe Harry hanno accusato di razzismo un membro di casa Windsor che sarebbe stato preoccupato per il colore della pelle del piccolo Archie, primogenito dei Sussex. "Per loro mi auguro che tutto si risolva con il perdono e la ricomposizione e che possano usare questa esperienza come momento di insegnamento", ha aggiunto Michelle, che ha poi concluso: “Non c'è niente di più importante della famiglia".

GUARDA ANCHE: Harry e Meghan, parla la Regina: accuse di razzismo preoccupanti

GUARDA ANCHE: Meghan Markle, la richiesta che fa tremare Buckingham: dove sono le prove delle accuse di bullismo?