Michelle Williams studia l’Ebraismo

Michelle Williams sta pensando di approfondire la sua conoscenza sulla religione ebraica.

In un’intervista per il Wall Street Journal, l’attrice di «Fosse/Verdon» ha rivelato di voler educare il figlio Hart e il bebè nato un mese fa secondo i precetti dell’Ebraismo, credo del marito Thomas Kail.

Michelle, madre anche di Matilda, 17, nata dalla relazione con il defunto ex Heath Ledger, ha già individuato una sinagoga per partecipare ai tradizionali rituali.

«Non posso insegnare loro nulla perché prima dovrei istruire me stessa», ha dichiarato la star, che ha una certa familiarità con la religione avendo avuto dei vicini di casa ebrei ai tempi in cui viveva a San Diego con la famiglia. «Adoravo passare del tempo nelle loro case. Ricordo i loro discorsi e il profondo senso di appartenenza che quella tradizione alimenta».

Tuttavia, l’ex star di «Dawson’s Creek» è ancora molto influenzata dalla religione cristiana, con cui è stata educata.

«Lo dico da persona che canta le canzoni di Natale ai figli prima di andare a dormire», ha aggiunto la 42enne.

Nel corso dell’intervista, Michelle ha risposto alle critiche ricevute per aver interpretato una donna ebrea in «The Fabelmans».

Nel film, l’attrice è Mitzi Fabelman, personaggio vagamente ispirato alla madre di Steven Spielberg, Leah Adler.

«Posso capire che per molte persone sia qualcosa di problematico», ha spiegato Williams, difesa dallo stesso regista.

«Lei somiglia a mia mamma molto più di quanto io stesso potessi immaginare», ha aggiunto Spielberg.

«The Fabelmans», il cui cast include anche Paul Dano e Seth Rogen, arriverà nelle sale il 22 dicembre.