I migliori cibi contro l’influenza di stagione: i consigli

migliori cibi contro influenza

Cosa bisogna fare per affrontare l’influenza di stagione? In tali casi, un ruolo di primo piano viene senz’altro assunto dall’alimentazione. Bisogna saper trovare il giusto compromesso tra i vari cibi e intraprendere una dieta nella quale non manchi davvero nulla. Ecco quali sono i migliori cibi per combattere l’influenza di stagione, ottenendo in cambio risultati soddisfacenti.

I migliori cibi contro l’influenza di stagione

Frutta

Iniziamo da un elemento essenziale in ogni tipo di dieta. La frutta non può mancare in un’alimentazione corretta, specialmente se contiene un’elevata concentrazione di vitamina C. Gli agrumi in generale, come arance, mandarini, pompelmi e così via, possono essere un vero toccasana. Vanno assunti come spuntino o colazione tramite spremuta e sono molto comodi da condurre in ogni occasione con sé.

Verdura

Proseguiamo con un altro elemento del quale è impossibile fare a meno. Ci vogliono almeno due porzioni di verdura al giorno per avere un organismo ben protetto dall’influenza. Nella maggior parte dei casi sarebbe preferibile assumere verdura cruda, con un po’ di cotta che comunque non dovrebbe mancare. Tutto ciò grazie ad un insieme di sostanze altamente nutritive come sali minerali e vitamine. Nei mesi invernali, un’ottima idea è rappresentata dal minestrone, che può essere anche surgelatao. Inoltre, pasta, riso e legumi possono rendere ciascun piatto più accattivante, insieme ad un pizzico di parmigiano che dona più proteine.

Bevande

Quando arriva la stagione invernale, si avverte meno sete. La disidratazione è dietro l’angolo ma bisogna comunque continuare a bere. Una bella bevuta calda può idratare l’organismo e la pelle. Dalla tisana alla camomilla, dal caffè al tè, le opzioni interessanti non mancano assolutamente. Sono bevande totalmente a zero calorie perché non contengono alcuna traccia di zucchero. Inoltre, queste proposte aiutano nella colazione se unite ai cereali, oltre che dopo cena o in occasone degli spuntini. Molte tisane risultano estremamente gradevoli grazie al loro sapore aromatizzato. Vanno bene anche i brodi vegetali fatti in casa.

Latte e latticini

Durante la stagione invernale, l’esposizione al sole diminuisce in misura notevole. Di conseguenza, bisogna incrementare l’apporto di vitamina D. Quest’ultima è molto presente nel latte e nei suoi derivati, tra i quali lo yogurt, il formaggio, il burro. Ad ogni modo, non bisogna esagerare con il formaggio e puntare su prodotti meno grassi, da assumere un paio di volte a settimana per assistere chi soffre di colesterolo alto.

Carne e pesce

Sono altri due elementi che non possono mancare in un’alimentazione corretta. La loro presenza cospicua di zinco previene ogni infezione. Il carne ci vuole al massimo tre volte a settimana, mentre il pesce minimo in due occasioni. Anche simili prodotti surgelati possono costituire un valido aiuto per ogni individuo.

Legumi

Chi avverte la necessità di ricevere energia in tutte le modalità, non dovrebbe lasciare in secondo piano l’ipotesi di consumare legumi di ogni sorta. Vanno bene in scatola, secchi, surgelati o passati, senza particolari differenze.

Cereali

Molto importante è anche il ruolo rivestito dai cereali, meglio ancora se integrali. Dal farro all’orzo, dal frumento al grano antico, essi contengono elevate quantità di fibre. Vanno bene anche pane e pasta integrali.

Cioccolato

Durante la stagione invernale, il cioccolato è il dolce perfetto. Riesce a garantire tutte le energie necessarie in tutte le modalità, dalle barrette alle tavolette passando per la tazza. Ovviamente, non bisogna esagerare con la sua assunzione.

Miele

Molto probabilmente, questa sostanza protegge dalle infezioni e può essere mescolata con lo yogurt. Va assunto comunque con una certa attenzione sempre per la cospicua presenza di zucchero.

Spezie

Concludiamo con un insieme di prodotti capaci di arricchire ogni pasto e dolce, dal pepe alla cannella, dalla curcuma alle erbe aromatiche, in grado di potenziare il sistema immunitario.