I migliori prodotti skincare da avere sempre con te sono questi e ti faranno sentire super wow

Di Francesca Scrimizzi
·4 minuto per la lettura
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

From Cosmopolitan

Sei alle prime armi con la skincare e non sai da dove partire? Prendi una tazza di caffè tesoro perché stiamo per immergerci in un mondo fantastico fatto di profumi e consistenze da sogno. Niente di troppo elaborato, però, perché oggi ti parliamo dei migliori prodotti di skincare essenziali, la base per la cura della pelle che apporta benefici a lungo termine su guance, zigomi e zona T.

Step 1, via il make-up con lo struccante

Struccarsi sempre, questa è la base per avere un volto luminoso! Non cedere al fascino di "solo stavolta..." o "è solo un po' di mascara..." perché la notte è il momento più importante per la pelle, che in questo momento si rigenera, e coprirla con fondotinta, correttori o altri prodotti di make-up ne rallenta il processo. Il primo prodotto di skincare che ti consigliamo, quindi, è uno struccante bifasico perfetto anche per il trucco waterproof ed evitare le salviettine struccanti che tendono a lasciare un leggero velo viscoso sulla pelle (leggi: potrebbe diventare causa di occlusione di pori) preferendo sempre dischetto di cotone e make-up remover. Rimane però una regola ferrea: sempre meglio utilizzare le salviette piuttosto che andare a dormire truccata! Quindi in tal caso risciacqua il viso con sola acqua dopo il loro utilizzo e prima di procedere con il detergente.

Step 2, la detersione

Se la fase di rimozione del make-up è generalmente uguale per tutti, la scelta del detergente per il viso è tutta un'altra questione. Qui bisogna infatti valutare la tipologia di pelle di ciascuna, scegliendo gli attivi e le texture in base alle proprie esigenze, tenendo conto del ph della pelle e della consistenza preferita.

  • Per la pelle normale andrà bene un detergente schiumoso senza sapone con acqua micellare, acido ialuronico, ceramidi e attivi idratanti come acqua di Edulis, Aloe Vera,

  • Per la pelle sensibile è consigliabile una formula senza alcool e profumazioni con texture cremosa, con attivi idratanti e lenitivi come burro di karité, mandorle dolci e olio di jojoba.

  • Per la pelle grassa la consistenza gel mousse è la migliore perché non appesantisce, ed è bene scegliere un prodotto a pH neutro con attivi sebo-regolatori come argilla bianca e acido salicilico. Nota a margine: se hai già provato detergenti purificanti ma la pelle a tendenza acneica non risponde bene ai trattamenti, è bene che consulti un dermatologo per valutare insieme un trattamento mirato.

Photo credit: Rochelle Brock / Refinery29 for Getty Images - Getty Images
Photo credit: Rochelle Brock / Refinery29 for Getty Images - Getty Images


Step 3, l'essenza

La detersione con latte detergente e tonico è un po' old school, un grande classico che funziona ma che oggi è stato declassato con l'arrivo dell'essenza, un prodotto di skincare coreana che ha la texture liquida di un tonico ma idrata come un latte. Ne esistono diverse in commercio ma quella che secondo noi rientra tra gli essentials è sicuramente la formula con bava di lumaca che idrata, rigenera e illumina in poche gocce di prodotto. Meglio essenza o siero? Potendo scegliere noi utilizzeremmo entrambi ma se vuoi investire su un solo essential noi ti consigliamo senza dubbio la prima opzione!

Step 4, la crema viso

Proprio come per il detergente, anche la crema viso è un prodotto molto soggettivo e vale la stessa regola dei principi attivi descritti sopra. Il consiglio che vale per tutti riguarda invece sia il contenuto di SPF, immancabile, e i movimenti con cui stendere questo prodotto essenziale per la cura del viso perché con un leggero massaggio energico puoi riattivare la circolazione e dare all'incarnato un boost in luminosità. Ti consigliamo di fare un massaggio rapido partendo dal collo con movimenti verso l'alto, dal mento alle orecchie seguendo la mascella, dal naso alle orecchie utilizzando gli indici e mantenendo i pollici sul mento e dalle sopracciglia all'attaccatura dei capelli. Attenzione anche alle texture: le pelli sensibili apprezzano consistenze ricche e burrose mentre le pelli normali / grasse assorbono facilmente le formule gel o crème légère sia come crema giorno che come crema notte.

Photo credit: Rochelle Brock / Refinery29 for Getty Images - Getty Images
Photo credit: Rochelle Brock / Refinery29 for Getty Images - Getty Images

Step 5, la crema per il contorno occhi

Niente rivelerà (tra tanti tanti anni) la tua età come il contorno occhi e se la questione non ti rende particolarmente entusiasta è tempo di lavorarci SUBITO. Spesso tendiamo a sottovalutare questa zona ma sappi che è lo strato di pelle più sottile del corpo e ha bisogno di extra cure per mantenersi tonico e luminoso. Parti da una crema contorno occhi con vitamina B e acido ialuronico rigorosamente senza profumazioni (potrebbero dare sensibilità e farti lacrimare!), da stendere con movimenti "interno-esterno" fino a completo assorbimento.

Bonus: la maschera per il viso

Come potevamo non citare le maschere per il viso! Da utilizzare al mattino per dare una sferzata di energia al nostro volto o prima di coricarsi, per una coccola beauty, le maschere viso in tessuto, hydrogel, high tech o in crema sono irrinunciabili. Riassumere qui TUTTE le tipologie richiederebbe giorni ma ti vogliamo dare alcuni consigli che valgono sempre. Amiamo infatti le face masks ma sono prodotti da non utilizzare quotidianamente, meglio due o tre a settimana da applicare sul viso appena deterso, senza dimenticare un massaggio con rullo di giada che permette ai principi attivi di penetrare a fondo.