I migliori termometri in commercio: modelli e caratteristiche

·3 minuto per la lettura
migliori termometri in commercio
migliori termometri in commercio

La storia del termometro ha inizio prima di Cristo, quando i greci Galeno ed Erone scoprirono dei metodi per indicare le differenze di temperatura nell’atmosfera.

Ma la sua vera nascita risale all’incirca tra la fine del 1500 e l’inizio del 1600, periodo in cui il padre della scienza moderna, Galileo Galilei (1564-1642), escogitò un sistema ad aria che evidenziava le variazioni della temperatura.

Con il passare degli anni, grazie ai molti passi da gigante fatti dalla tecnologia, il termometro è stato perfezionato sempre più, fino al punto in cui si sono potuti costruiti dei modelli più precisi e tecnologicamente avanzati.

I migliori termometri

Molte persone si ricorderanno sicuramente del più conosciuto ed utilizzato termometro: il termometro al mercurio. Nel 2009 questo modello fu bandito dal commercio perché ritenuto, giustamente, troppo pericoloso. Al suo interno vi erano infatti delle palline di mercurio (metallo liquido) che si disperdevano ovunque, quando il termometro sbadatamente cadeva a terra e si rompeva.

Ai giorni nostri si possono trovare degli strumenti, atti a misurare la temperatura corporea, che non sono per nulla pericolosi: si passa dai tradizionali termometri a quelli più sofisticati.

Termometro in Galistan: la colonnina di misurazione di questo termometro è composta da una lega di stagno, gallio e indio, e da ciò deriva il nome Galistan. Questo termometro ecologico ha un contenitore antiurto, all’interno del quale è presente anche l’abbattitore della colonnina. Un’altra caratteristica di questo termometro è che si può disinfettare.

Termometro digitale: è sicuramente un modello molto pratico e funzionale. In effetti, grazie al display digitale, è possibile visualizzare con molta rapidità i risultati. Questo termometro, oltre al display, è composto generalmente anche da un pratico tasto on/off, da un vano batterie con relativo coperchio e da un sensore di misurazione.

Termometro ad infrarossi: sono i termometri fra i più sofisticati che si possono trovare in commercio. Essi rilevano la quantità di energia infrarossa emessa da un corpo sopra lo zero assoluto. Quindi, la misurazione avviene senza contatto, per mezzo di un raggio laser guida e anche in questo caso viene mostrata su un display. Un altro vantaggio è la possibilità di misurare la febbre a qualcuno mentre sta dormendo.

Termometro hi-tech e a cristalli liquidi: questi modelli, a differenza di quelli appena descritti, sono i meno usati. I termometri hi-tech possono essere a forma di ciuccio (per i neonati) o a cerotto ascellare. Usano la connessione bluetooth per inviare, con l’aiuto anche di un’apposita app, allo smartphone la lettura della temperatura. Il bello di questi dispositivi è che non hanno bisogno di un monitoraggio della febbre perché saranno loro ad avvisare in caso di rialzo della temperatura. Per quanto riguarda invece il termometro a cristalli liquidi, si tratta di una striscia di plastica con i gradi impressi; è sufficiente appoggiarlo alla fronte per circa 15 secondi per avere l’esatta gradazione della temperatura corporea.

Alcuni tra i termometri in commercio

Braun Thermoscan 7 IRT6520: è un termometro auricolare, specifico per misurare la temperatura corporea del bambino, come anche delle persone adulte, in modo assai veloce. Questo particolare strumento è dotato di una punta pre-riscaldata e caratterizzato da una sonda avente una forma adatta a penetrare all’interno dell’orecchio quel tanto che basta da non provocare danni al timpano.
Un’altra particolarità di questo termometro è la Tecnologia Age Precision, ovvero una guida per la misurazione della temperatura in base all’età del paziente.

Pic Vedo Clear: anche in questo caso si tratta di un termometro digitale, il quale rende molto facile e istantanea la lettura della temperatura, grazie al grande display Vedo Clear. È in grado inoltre di tenere traccia dell’ultima rilevazione, grazie ad una memoria.

Chicco Digi Baby: questo pratico termometro pediatrico può misurare la temperatura del bambino in tre diverse modalità: sotto l’ascella, oralmente oppure inserendolo nel retto del bimbo. La misurazione avviene solitamente in non più di 60 secondi.
È dotato di una corta punta, di una sonda molto sottile, adatta all’ascella del bambino, e del Fever Alarm, ossia un segnale acustico che si attiva quando la temperatura supera i 37,8 °C