Milan senza Ibrahimovic: Pioli studia il nuovo 9. E il pensiero va al calciomercato

Alessio Eremita
·2 minuto per la lettura

Il Milan dovrà fare a meno di Zlatan Ibrahimovic per circa un mese a causa della lesione al muscolo del bicipite femorale della coscia sinistra, patita in occasione del match disputato al San Paolo contro il Napoli. Una vera e propria doccia gelata per l'attuale capolista della Serie A, che nelle prossime settimane si giocherà l'accesso alla fase a eliminazione di Europa League e dovrà consolidare il primato sul territorio nazionale.

Assenza pesante in vista degli impegni con Lille, Sparta Praga, Celtic, Fiorentina, Parma, Sampdoria e Genoa. Si punta tutto sul recupero entro il 20 o il 23 dicembre, rispettivamente in occasione delle ostiche partite contro Sassuolo e Lazio. Il forfait dell'attaccante svedese costringe il tecnico Stefano Pioli a considerare nuove soluzioni per il ruolo di numero 9. Il primo indiziato a fare da vice-Ibra è Ante Rebic, pienamente ristabilito dopo l'infortunio di Crotone a inizio campionato.

Emilio Andreoli/Getty Images
Emilio Andreoli/Getty Images

Il croato, però, non basta. Per via del fitto calendario, i rossoneri necessitano di maggiori alternative per mantenere la condizione migliore e una certa dose di imprevedibilità, fondamentale per scardinare le difese avversarie. Ecco, dunque, che si fanno strada Rafael Leao (attualmente alle prese con un leggero infortunio) e Lorenzo Colombo, che hanno finora dimostrato di saper reggere il peso dell'attacco nonostante la giovane età.

Il sostituto di Ibrahimovic avrà sicuramente caratteristiche differenti, ma permetterà al Milan di non modificare il proprio assetto tattico né ridimensionare la filosofia di gioco impartita da Pioli. Inevitabile pensare al calciomercato estivo, che avrebbe risolto eventuali problemi in attacco considerando la tenuta fisica non più ottimale dell'ex Barcellona e Paris Saint-Germain.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A.