Milano è diventata la capitale dei furti

no credit

AGI - Milano è prima per numero di furti con 2208,7 ogni 100mila abitanti e oltre 72mila denunce nel 2022 e primeggia anche nelle 'sottocategorie' dei furti con destrezza (425 ogni 100mila abitanti, quasi 14mila denunce), dei furti di auto in sosta (311 ogni 100mila abitanti, oltre 10mila denunce) e dei furti negli esercizi commerciali (223 ogni 100mila abitanti). Va 'meglio' coi furti in abitazione, categoria nella quale si colloca al 29esimo posto.

I dati provengono della statistiche dell'Istat e del 'Sole 24 ore'. Come riferito da fonti investigative all'AGI, "i furti avvengono in modo omogeneo sul territorio cittadino anche se le più prese di mira sono le zone di maggior aggregazione e con più negozi, come Corso Buenos Aires, piazza Gae Aulenti e i Navigli". Quanto all'identikit, viene spiegato, non se ne puo' individuare uno in particolare.

A lanciare un allarme sicurezza era stata l'influencer Chiara Ferragni che, in un post pubblicato a luglio su Instagram, si era detta "angosciata e amareggiata dalla violenza fuori controllo" a Milano. I dati della Prefettura rivelano che in generale, negli ultimi anni, i delitti sono diminuiti in città, comprese quasi tutte le tipologie di furti, a differenza delle rapine che sono in aumento.

Tra il 2011 e il 2021 sono in ribasso i furti negli esercizi commerciali (-29,28%), i furti di auto in sosta (-65,34%), i furti in abitazione (-48,83%), i furti con destrezza (-19,33%). In questo ampio arco di tempo, in crescita risultano invece i furti con strappo (21,59%).