Milano, sfondano la porta di una caserma e aggrediscono i carabinieri: arrestati

Milano, sfondano la porta di una caserma e aggrediscono i carabinieri: arrestati

Non avevano alcun altro posto dove andare e così hanno cercato di entrare all'interno dei locali della caserma dei carabinieri, provando ad aprirsi un varco da soli, sfondando la porta con un carrello. Non soddisfatti del danno recato all’ingresso, hanno aggredito a calci, pugni e sputi i carabinieri che si trovavano all’interno.

LEGGI ANCHE: Coronavirus: ad Arezzo nozze con guanti e mascherina

E' successo a Paderno Dugnano, nel Milanese. Protagonista una coppia di cittadini italiani, uomo e donna di 45 anni, entrambi già noti alle forze dell'ordine. I due, come riferito dai militari, hanno cercato di accedere ai locali pretendendo di trovare un rifugio contro la diffusione del coronavirus dal momento che non avevano alcun alloggio alternativo. I carabinieri hanno cercato di far desistere la coppia ma la situazione è degenerata: prima gli insulti poi gli sputi e infine l'aggressione.

LEGGI ANCHE: Cagliari, dimentica un fornello acceso: muore per le esalazioni di gas

Per i due è scattato l'arresto per violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. E in caserma poi ci sono rimasti davvero, in attesa dell'udienza per direttissima.

GUARDA ANCHE - Coronavirus, Torino è deserta