Miriam Leone bullizzata per le sopracciglia: «Mi chiamavano Elio e le Storie Tese». La replica della band.

·1 minuto per la lettura

Quando era una ragazzina, Miriam Leone ha passato anni terribili.

Soprattutto a causa dei soliti bulli che all'epoca, per via delle sue sopracciglia marcate, le avevano dato un buffo soprannome.

«Mi prendevano in giro», ha dichiarato Miriam Leone a Il Corriere della Sera.

«Al liceo mi dicevano che ero Elio delle Storie Tese. Oggi è divertente perché ho un'età».

Il racconto della protagonista di «Diabolik» è stato letto e commentato da moltissimi, ma ad avere l'ultima parola sono stati proprio i famigerati Elio e le Storie Tese, che in una irriverente replica sui social hanno scritto: «E cosa dovevamo dire noi che venivamo chiamati i "Miriam"?».

Le parole dei musicisti hanno dato il "la" ad altri numerosi follower, fra i cui commenti si legge: «Da grandi sopracciglia derivano grandi responsabilità», oppure «Miriam e le Storie Tese».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli