«Mission: Impossible 7», riprese interrotte per nuovi casi di Covid-19

·1 minuto per la lettura

Gli sforzi di Tom Cruise per tenere il set di «Mission: Impossibile 7» al riparo dal Covid-19 non sono bastati.

Come riporta Deadline, 14 persone sono state trovate positive al coronavirus e le riprese in corso nel Regno Unito sono state interrotte per due settimane.

«Abbiamo temporaneamente sospeso la produzione di Mission: Impossibile 7 fino al 14 giugno dopo che alcune persone sono risultate positive ai tamponi di routine», ha dichiarato un portavoce della Paramount. «Stiamo seguendo tutti i protocolli e continueremo a monitorare la situazione».

A dicembre è finito sul web l’audio di una sfuriata di Tom all’indirizzo di alcuni membri della crew che non stavano rispettando le regole del distanziamento sociale, negli studi della Warner Bros nell’Hertfordshire (Inghilterra).

Non è dato sapere se anche Cruise sia tra i contagiati.

Tornano nel franchise Vanessa Kirby, Rebecca Ferguson, Ving Rhames, Simon Pegg, Angela Bassett e Henry Czerny.

Tra le new entry Pom Klementieff, Hayley Atwell, Shea Whigham, Rob Delaney, Cary Elwes e Esai Morales, che sostituirà Nicholas Hoult nella parte del villain.

Dopo vari rinvii, «Mission Impossibile 7», diretto da Christopher McQuarrie, è atteso nelle sale nel maggio del 2022.