«Mission: Impossible 7»: stop alle riprese per un nuovo caso di Covid

·1 minuto per la lettura

Ennesimo caso di Covid-19 sul set di «Mission: Impossible 7».

Il set dell’action con protagonista Tom Crusie è stato chiuso per un nuovo contagio nel team che lavora alle riprese.

Appena due settimane fa era stata riportata la notizia che cast e crew stessero cercando di concludere i lavori, dopo i vari ritardi dovuti alla pandemia.

«Mission: Impossible è stato colpito da molti ritardi, ora c’è una grande pressione per finire in tempo», ha rivelato una fonte al The Sun. «Tom e il team stanno facendo di tutto. Alcuni membri del team sono appaltatori di agenzie e sono già impegnati per iniziare altri progetti».

«Senza di loro, Tom sarà costretto a cercare dei sostituti. E come se non fosse abbastanza, anche lui ha molti impegni contrastanti».

A dicembre 2020 finì sul web l’audio di una sfuriata di Tom all’indirizzo di alcuni membri della crew che non stavano rispettando le regole del distanziamento sociale, negli studi della Warner Bros nell’Hertfordshire (Inghilterra).

Tornano nel franchise Vanessa Kirby, Rebecca Ferguson, Ving Rhames, Simon Pegg, Angela Bassett e Henry Czerny.

Tra le new entry Pom Klementieff, Hayley Atwell, Shea Whigham, Rob Delaney, Cary Elwes e Esai Morales, che sostituirà Nicholas Hoult nella parte del villain.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli