Modena, dal rubinetto di casa esce vino rosso

Lambrusco dal rubinetto

La mattina del 4 marzo alcuni residenti di Settecani, frazione alle porte di Castelvetro, nel Modenese, hanno avuto una sorpresa decisamente insolita. Invece dell'acqua trasparente proveniente dall'acquedotto, dai rubinetti di una casa usciva una sostanza rossa. Non era acqua con ruggine dei tubi, ma del vino. E il profumo non lasciava alcun dubbio. Si trattava di Lambrusco Grasparossa, proveniente dalla cantina sociale di Settecani.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Vinitaly 2020 rinviato da aprile a giugno

Un miracolo? Niente affatto. Si è trattato semplicemente di un piccolo guasto, che si è verificato in uno dei silos della cantina. Il vino è infatti finito dentro le condotte dell'acquedotto e, complice la pressione maggiore, rispetto a quella dell'acqua, ha iniziato a circolare attraverso i tubi dell'acqua potabile finendo in alcune abitazioni, che si trovano nelle immediate vicinanze della cantina.

GUARDA ANCHE - Cosa succede al cervello se beviamo vino?