Morte Regina Elisabetta: ecco dove sarà esposta la salma e quello che succede ora


Dopo la morte della regina Elisabetta suo figlio maggiore, il Principe Carlo, ha già assunto il titolo di Re.
La monarca è deceduta a 96 anni giovedì 8 settembre e le leggi sulla successione stabiliscono che la corona viene immediatamente passata al primo in linea di successione, anche se ci sono poi una serie di passaggi ufficiali da seguire per il nuovo Re. Il primo ministro Liz Truss avrà un'udienza con il nuovo Re prima che lui faccia un discorso in tv alla nazione. Allo stesso tempo è prevista una cerimonia di commemorazione presso la Cattedrale di St Paul a Londra, a cui parteciperanno Truss e altri ministri di primo piano.
Venerdì 9 settembre l’Accession Council si riunirà al palazzo di St. James per proclamare ufficialmente Re Carlo come nuovo sovrano davanti ai consiglieri privati. Il Parlamento si riunirà per concordare un messaggio di cordoglio e tutte le altre attività saranno sospese per 10 giorni. Più tardi nel pomeriggio, il nuovo re si unirà al Primo Ministro e alla sua squadra per un incontro.
Il terzo giorno Carlo riceverà il messaggio di cordoglio alla Westminster Hall prima di intraprendere un tour del Regno Unito, che inizierà con una visita al parlamento scozzese e una funzione alla Cattedrale di St. Giles a Edimburgo. Si recherà in Irlanda del Nord il quarto giorno, per ricevere un altro messaggio di cordoglio al castello di Hillsborough e partecipare a una funzione alla Cattedrale di Sant'Anna a Belfast.
Più avanti durante la settimana riceverà un altro messaggio di cordoglio dal parlamento gallese e parteciperà a una funzione alla cattedrale di Llandaff a Cardiff, nel Galles. Una cerimonia ufficiale di incoronazione avrà luogo entro un anno dalla nomina di Carlo a re. Sembra che il rituale sarà probabilmente limitato a soli 2.000 ospiti perché si vorrebbe organizzare un evento che sia "più breve, veloce, più piccolo, meno costoso e più rappresentativo dei diversi gruppi delle varie comunità e delle varie fedi" rispetto a quando Elisabetta fu formalmente incoronata nel giugno 1953, 16 mesi dopo essere stata nominata regina.
Nel frattempo due giorni dopo la morte della regina, la sua bara sarà riportata a Buckingham Palace come da piani specificati nell'Operazione Unicorn. Il che significa che le sue spoglie arriveranno a Londra con il treno reale, se possibile, altrimenti in aereo. Il Primo Ministro e altri ministri accoglieranno la bara. Il quarto giorno dopo la morte della regina ci saranno le prove per il trasferimento della bara da Buckingham Palace al Palazzo di Westminster, prima della vera e propria processione il giorno successivo, che culminerà con una funzione nella Westminster Hall.
La camera ardente della regina sarà al Palazzo di Westminster per tre giorni, la si potrà visitare per 23 ore al giorno. Un funerale di stato - che sarà anche un giorno di lutto nazionale - si terrà presso l'Abbazia di Westminster 10 giorni dopo la morte della regina. Ci saranno due minuti di silenzio a mezzogiorno e le processioni si svolgeranno sia a Londra che a Windsor.
Ci sarà un servizio funebre nella Cappella di San Giorgio al Castello di Windsor e la regina sarà sepolta nella Cappella commemorativa di Re Giorgio VI sempre presso lo stesso castello.