Morto per Covid Salvatore Solimeno, noto campione di body building di Napoli

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

È scomparso, all’età di 45 anni, Salvatore Solimeno, noto campione di body-building di Napoli. Originario di Pompei, era una persona molto nota in città, oltre che per la sua attività agonistica, anche per essere un medico nutrizionista, istruttore di fitness e titolare di una palestra molto frequentata.

Solimeno soffriva di una patologia congenita, la talassemia (malattia del sangue che comporta anemia), era stato ricoverato poco tempo fa all’ospedale Fatebenefratelli di Napoli per insufficienza respiratoria ed è morto dopo alcuni giorni di agonia.

Come riporta il quotidiano Il Mattino, Solimeno era un personaggio conosciuto nell’ambiente sportivo: nella sua carriera aveva partecipato a molte gare nazionali e internazionali, salendo sul podio, aveva due lauree e aveva seguito diversi atleti portandoli a grandi risultati. Era anche testimonial per un’azienda di integratori.

LEGGI ANCHE - Covid, ecco la soglia che farebbe scattare un nuovo lockdown

La notizia ha sconvolto i suoi cari e non solo: “Era forte e combattivo - raccontano gli amici di Pompei a Il Mattino - eravamo convinti che avrebbe sconfitto anche il Covid”. Sulla sua pagina Instagram, in molti tra amici, atleti e colleghi italiani e stranieri, hanno scritto messaggi di cordoglio per la sua scomparsa.

VIDEO - Covid, Arcuri: da fine gennaio vaccino per 1.7 mln italiani