Musica in lutto: è morto il rapper Coolio, aveva 59 anni

Shock nel mondo della rap music: a 59 anni è morto Coolio.

L’artista, che aveva conosciuto la fama mondiale nel 1995 dopo il rilascio della superhit «Gangsta's Paradise», è stato trovato privo di sensi sul pavimento del bagno nella casa di un amico a Los Angeles, come confermato dal suo agente Jarez Posey.

Una volta arrivati sulla scena i medici non hanno potuto far altro che constatarne la morte. Il sospetto è che il rapper sia stato colto da un infarto. Sul luogo non sono state rinvenute tracce di droga o altre sostanze. Saranno soltanto l’autopsia e l’esame tossicologico a stabilire le cause del decesso.

Nato sotto il nome di Artis Leon Ivey Jr nell’agosto 1963, Coolio incise il suo primo singolo, «Whatcha Gonna Do?», nel 1987.

Tuttavia il successo più grande sarebbe arrivato otto anni dopo con il rilascio di «Gangsta's Paradise», in collaborazione con l’artista R&B L.V., poi divenuta colonna sonora del film «Pensieri pericolosi» con Michelle Pfeiffer. Il ritornello del brano rielabora quello di «Pastime Paradise» di Stevie Wonder, mentre il videoclip, in cui appare Michelle Pfeiffer, venne diretto dal regista Antoine Fuqua.

Il brano fu per tre settimane di fila in testa alla Billboard Hot 100, raggiungendo la vetta anche nel Regno Unito, in Irlanda, Italia, Germania, Svezia, Austria, Norvegia, Olanda, Svizzera, Australia e Nuova Zelanda.

La canzone occupa la posizione 85 nella Billboard's Greatest Songs of All Time, oltre ad essere risultato il singolo più venduto in America nel 1995.

Coolio lascia sei figli.