Naomi Watts: ‘Sono andata in menopausa davvero troppo presto’


Naomi Watts non era prepara ad andare in menopausa. L’attrice 53enne ha ammesso di aver affrontato i cambiamenti ormonali “davvero troppo presto” e di essersi sentita “molto isolata” mentre viveva sintomi piuttosto dolorosi.
Parlando con ‘Page Six’ del New York Post ha dichiarato: “A me è successo davvero troppo presto e non ero preparata. E’ stato uno shock a cui nessuno ti prepara. In fondo nella mia mente sapevo che mia madre era andata in menopausa molto presto ma non sapevo cosa questo significasse. Non sapevo che si potessero trascorrere otto anni di peri-menopausa”.
“Mi sono sentita isolata. Uno dei miei sintomi era la pelle che prudeva tanto. La mia pelle per me è molto importante visto il mio lavoro davanti alla telecamera. Avevo anche altri vari sintomi ma questo è quello che ha richiesto attenzione immediata”, ha aggiunto.
La diva di Hollywood ha poi sottolineato che le donne non dovrebbero vergognarsi di affrontare la menopausa e ha invitato tutte quante a parlarne pubblicamente. Ha proseguito: “Succede da troppo tempo. Le donne sono state costrette a vergognarsene e rimanere in silenzio. Ma questa è una cosa naturale del corpo. Non è un fallimento e non è una malattia”.
Naomi, che ora è legata a Billy Crudup e che con l’ex partner Liev Schreiber ha i figli Sasha, 14 anni, e Kai, 13, ha ora creato un marchio con l’intenzione di supportare le donne in questa delicata fase della vita.
Ha infine dichiarato che la vita post-menopausa rende “libere”. “Si possono fare scelte autentiche e legate e se stessi”, ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli