Napoli, bambina di 9 anni maltrattata dai genitori: le sue condizioni

Napoli bambina 9 anni
Napoli bambina 9 anni

Non ha mai dormito in un letto, aveva fratture multiple agli arti e la colonna vertebrale deformata. Queste erano le drammatiche condizioni in cui versava una bambina di appena 9 anni residente nel napoletano. Stando a quanto riporta Fanpage.it, la piccina era stata maltrattata dai genitori fin dalla sua nascita. Oltre a ciò era anche malnutrita e ha potuto cibarsi solo grazie ai fratellini.

Napoli, bambina 9 anni maltrattata dai genitori: assistenti sociali la salvano con i fratellini

La bambina è stata fortunatamente portata via dai genitori grazie ad una segnalazione pervenuta agli assistenti sociali. Questi ultimi hanno portato via anche i fratellini della piccola, infine il ricovero presso l’Ospedale Pediatrico Santobono di Napoli. Purtroppo – si apprende ancora – è disabile, ma non è chiaro se lo fosse alla nascita o se tale disabilità sia stata dovuta alle condizioni di degrado nelle quali è vissuta in questi anni.

Luca Trapanese: “Ha subito violenze indescrivibili”

Quanto avvenuto alla bambina è stato denunciato dall’assessore al Welfare del Comune di Napoli e padre della piccola Alba Luca Trapanese. Quest’ultimo si è occupato con il presidente de La Casa di Matteo Marco Caramanna di andare a prendere la bambina all’ospedale napoletano.

In un post sui social ha raccontato: “La piccola neospite ha una storia surreale, che va oltre ogni nostra possibile immaginazione. Ha nove anni e da quando è nata ha subito violenze indescrivibili. I suoi genitori non si occupavano neanche semplicemente di nutrirla; erano solo i fratelli più piccoli che ogni tanto le davano da mangiare qualche biscotto e un po’ di latte. Non ha mai dormito in un letto e questo le ha causato una malformazione della colonna vertebrale che non le consente di stendersi; ha diverse fratture scomposte alle braccia e alle gambe per le numerose percosse, che non sono mai state curate”.