Natale solidale, tutte le iniziative da non perdere all'insegna della solidarietà e della beneficenza

Di Patrizia Vassallo
·13 minuto per la lettura
Photo credit: Nopphon Pattanasri / EyeEm - Getty Images
Photo credit: Nopphon Pattanasri / EyeEm - Getty Images

From ELLE

Il Natale si avvicina e quest’anno, pandemia e lockdown non sono riusciti a frenare i buoni sentimenti di associazioni che già si dedicano alle buone azioni tutto l’anno e persino dei grandi marchi e non solo dell’Alta Moda, che hanno voluto a tutti i costi fare la loro parte. Lo sanno bene i bambini e i ragazzi in cura al Centro Maria Letizia Verga di Monza, che si stanno preparando per vivere l’atmosfera natalizia in modo differente, ma sempre animati dalla stessa attesa e speranza. Il regalo che vorrebbero trovare sotto l’albero quest’anno? 'UN FUTURO'. E per fare in modo che il loro desiderio più grande si realizzi, aiutandoli nella lotta contro le leucemie infantili e i linfomi, basta scegliere uno dei regali solidali del Comitato Maria Letizia Verga. Panettoni, cesti, presepi e babbi natale di cioccolato, collane con ciondoli in argento, biglietti di auguri personalizzati e molto altro sono la soluzione perfetta per i doni natalizi e rappresentano un supporto concreto per tutti i bambini e i ragazzi del Centro.

Quest’anno, inoltre, visitando la sezione del sito comitatomarialetiziaverga.it/shop/ è possibile contribuire alla raccolta fondi anche a distanza e in totale sicurezza, affinché la cura, la ricerca e l’assistenza garantita dal Comitato in più di 40 anni di attività continuino a guarire un bambino in più. Un’altra novità di quest’anno è l’iniziativa Banchetti di Natale online: una serie di incontri digitali trasmessi LIVE dai canali social del Comitato durante i quali sarà possibile avere più informazioni sui regali solidali e conoscere, attraverso lo schermo, alcuni dei volontari: risorse fondamentali per la raccolta fondi sul territorio che insieme a genitori, medici, infermieri hanno contribuito alla guarigione di oltre 2000 bambini.

Per il Natale 2020, anche EMERGENCY, l’Associazione italiana indipendente e neutrale nata per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà, ha deciso di affiancare alle sue proposte tradizionali alcuni regali solidali da acquistare online per sostenere pazienti e attività sanitarie in Italia e nel mondo. Sul sito regalisolidali.emergency.it/ è possibile scegliere se regalare un pacco di alimentari a una famiglia in difficoltà, colpita dalla pandemia in Italia, un mese di farmaci per un neonato in terapia intensiva, una protesi alla gamba per una vittima da mina oppure anche corsi di formazione professionale che aiutino i pazienti ad avviare nuove attività artigiane per favorirne la reintegrazione sociale. Si può, quindi, sostenere anche loro, acquistando, un trapano da carpentiere, un mese di affitto per un laboratorio di pelletteria o un tavolo da lavoro. Tra i regali solidali di EMERGENCY quest’anno c’è anche la possibilità di regalare il calore di un abbraccio, la leggerezza di una carezza e il vigore di una stretta di mano a un amico o una persona cara per dimostrare in questo momento di distanza il bene che le vogliamo.

Questi gesti virtuali oltre a manifestare affetto ai nostri cari porteranno vicinanza alle vittime della guerra e della povertà che questa associazione cura da oltre 25 anni nelle strutture in Italia e nel mondo. Dopo aver scelto il progetto da supportare, basterà inserire l’email a cui far recapitare i propri auguri natalizi, insieme all’attestato e a una dedica personalizzata. E poi anche quest'anno è possibile comprare anche i classici doni di Natale di EMERGENCY, acquistabili con un click su shop.emergency.it: dal calendario, all’agenda, alla tazza e poi le borracce in alluminio, la sacca della pace da portare in spalla, la storica maglietta bianca e rossa di EMERGENCY, insomma c'è solo l'imbarazzo della scelta. Tra le novità di quest'anno, nel segno dell'attenzione all'ambiente e all'economia locale, i portachiavi e bracciali green “Ero una mela!”, prodotti a partire da bucce e torsoli di frutta da una piccola azienda italiana; lo “Scrigno floreale”, un vasetto di torba da seminare come segno di speranza; la nuova edizione della matita che fiorisce: il suo cappuccio contiene semi di zinnia che possono essere interrati per dar vita a coloratissimi fiori. Infine, per accompagnare i regali, c’è il biglietto di auguri eco-sostenibile illustrato da Irene Rinaldi e realizzato con sottoprodotti di lavorazioni agro-industriali in “crush mais”, una carta ecologica dall'aspetto tattile inusuale.

All'appuntamento con il Natale in prima linea sul fronte della solidarietà pure quest'anno, come sempre, presente all'appello, anche Croce Rossa Italiana assieme a Lidl Italia, leader nel settore della grande distribuzione alimentare con il panettone classico Deluxe. Come? Per ogni panettone venduto nei suoi 650 supermercati in tutta Italia, Lidl ne donerà uno a Croce Rossa italiana che, a sua volta, lo venderà nelle piazze. Il ricavato verrà completamente destinato alle tante attività in essere che i Comitati CRI portano avanti quotidianamente a favore delle persone più vulnerabili: dal sostegno agli anziani alla promozione della salute fino alle molteplici iniziative avviate in occasione dell’attuale pandemia di Covid-19.

Pasti caldi e regali arrivano invece dalla Comunità di Sant'Egidio con l’iniziativa solidale “Sarà un Natale diverso ma con gli amici di sempre”, che nasce con l’obiettivo di continuare a restare al fianco delle persone più fragili, affinché non siano lasciati soli proprio in questa festività.

Casamica Onlus, un’organizzazione di volontariato che accoglie i malati e le loro familiari in difficoltà quando devono soggiornare lontano da casa, anche per lunghi periodi per ricevere le cure di cui hanno bisogno dalle strutture ospedaliere, per contribuire a sostenere le sue attività di accoglienza, propone invece l’acquisto di 2 panettoni, 1 pandoro, una confezione di Tè e un infuso, oppure la possibilità di offrire un regalo speciale a una famiglia ospite di Casamica per rendere la Notte di Natale speciale a chi non potrà tornare a casa durante le feste. Tutte le proposte sono sul sito: donisolidali.casamica.it

Si dice che "A Natale siamo tutti più buoni” e quest'anno il Natale dovrebbe assumere, ancor di più, una connotazione simbolica, data la grave emergenza sanitaria che stiamo vivendo ormai da mesi, a causa della pandemia di Covid -19. Per questo la Lega del Filo d'Oro, da oltre 55 anni impegnata a sostegno delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali, ha ideato una serie di doni solidali utili a sostegno di importanti progetti come il completamento del Centro Nazionale della Lega del Filo d'Oro, una struttura pensata interamente per l'assistenza, l'educazione e la riabilitazione delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali per offrire loro percorsi riabilitativi personalizzati e supporto alle loro famiglie. Tante le idee regalo e le novità. Pensato per i più piccoli, con una donazione minima a partire da 10 € c'è il Kit scuola composto da una sacca riutilizzabile, 2 quadernoni A4 (1 a righe e 1 a quadretti) e1 penna touch-screen con 3 refil di colore blu, nero e rosso con stampato il logo dell'Associazione. Mentre per gli sportivi e i globetrotter, con una donazione minima a partire da 15 €, c'è la pratica borraccia trasparente, da 500 ml, con chiusura a vite e realizzata in tritan, materiale di nuova generazione, 100% riciclabile e lavabile in lavastoviglie.

Anche quest'anno la Fondazione Veronesi riaccende i fari della solidarietà sul 'Panettone solidale di Fondazione Umberto Veronesi'. I panettoni per la ricerca sono venduti singolarmente a fronte di una donazione di €25 oppure a lotti di 6 pezzi (o multipli di 6) a fronte di un contributo minimo di €135 per ogni singolo lotto. Per ordinarli basta un click sul link shop.fondazioneveronesi.it. Per ordini superiori a 60 panettoni scrivere a regalisolidali@fondazioneveronesi.it. Il panettone, da 1 kg, è realizzato secondo la classica ricetta Balocco, a lievitazione naturale, risultato dell’antica tradizione dolciaria italiana che garantisce l’impiego di materie prime accuratamente selezionate. La confezione è una speciale scatola in acciaio eco-compatibile ed eco-sostenibile, illustrata a tema natalizio e realizzata grazie al supporto di RICREA (Consorzio (Consorzio Nazionale Riciclo e Recupero Imballaggi in acciaio).

Immancabile all'appuntamento con il Natale, come sempre, anche Telethon, con la consueta maratona solidale natalizia, la 31esima per la precisione, partita lo scorso 12 dicembre sulle reti Rai. Una settimana all’insegna della solidarietà: sono tornati infatti, i Cuori di cioccolato, un dono simbolo di generosità per sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare. Tantissime le modalità quest’anno per ricevere i Cuori di cioccolato di Fondazione Telethon comodamente a casa. Basta andare a curiosare sul sito cuoritelethon.it per scoprire tutti i modi per contribuire e sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare, messa a dura prova nei mesi di emergenza legata al Coronavirus.

Tra le tante iniziative che hanno fatto eco su tutti i Social, grande seguito lo sta avendo la campagna #insiemeperlamusica su Rete del Dono che rimarrà attiva fino al 31 dicembre con l’obiettivo di continuare a sostenere i gruppi musicali ancora fermi in questo difficile momento per il settore. Lanciata da Elio e le Storie Tese, Trio Medusa e Cesvi per sostenere i gruppi musicali fortemente colpiti dall’emergenza Covid-19 all’asta solidale hanno partecipato grandi nomi dello spettacolo come Eros Ramazzotti, Biagio Antonacci, Diletta Leotta, Max Pezzali, Samuele Bersani, Cristina D’Avena, Mara Maionchi, Giuliano Sangiorgi e molti altri. L’asta e l’omonima campagna di raccolta fondi attivata su Rete del Dono hanno permesso di raccogliere complessivamente 150.000 € (21.000 attraverso l’asta e la restante parte su Rete del Dono) e aiutare 35 band tra le molte che si sono candidate al bando di concorso.

Anche i marchi e le grandi firme uniti sul fronte sul fronte della solidarietà

Non solo le associazioni benefiche e di soccorso hanno dato un notevole contributo sul fronte della solidarietà, ma anche le grandi firme. Genny, il noto brand che dal 2011 appartiene al gruppo Swinger International, e il suo creative director, Sara Cavazza Facchini, hanno scelto lo chef Renato Bosco, per creare uno speciale Panettone artigianale che sarà donato ai reparti Covid degli ospedali di Milano (Sacco e Policlinico), Roma (Spallanzani), Verona (Borgo Trento) e Napoli (Cardarelli). Un gesto solidale che vuole portare l’atmosfera natalizia con i suoi colori e sapori, in un momento storico molto difficile da un punto di vista umano e sociale.

“Per me il Natale è famiglia” spiega Cavazza Facchini. “Il mio pensiero è continuamente rivolto ai medici e a tutti gli operatori sanitari che combattono in prima linea contro questo feroce virus e che durante questa festività non potranno essere vicini ai propri cari. Il nostro vuole essere un piccolo atto di conforto e di speranza per il futuro e l’anno a venire”. Bosco, grazie alla sua continua ricerca e la passione per il lievito madre, è stato riconosciuto anche nel campo della pasticceria come esperto lievitista e i suoi prodotti sono stati inseriti ogni anno nelle varie classifiche dei pandori-panettoni. E il panettone creato per questa occasione è il primo nato dopo quello tradizionale, per coniugare la dolcezza estiva dell'amarena con il gusto deciso del cioccolato fondente.

'Costruirsi un futuro migliore attraverso l'istruzione', è l'obiettivo dell'iniziativa dell'iniziativa Give Hope, sostenuta da 10 anni di sodalizio tra Bvlgari e Save the Children, per offrire un'opportunità di riscatto sociale ai meno fortunati. Negli ultimi dieci anni, oltre un milione e mezzo di bambini hanno ricevuto gli aiuti necessari a realizzare i loro sogni. E per festeggiare il decimo anniversario della collaborazione con Save The Children, Bvlgari ha creato un nuovo gioiello personalizzato per l'occasione: un pendente in onice e argento impreziosito da un rubino rosso.

Chapeau anche alla maison Armani che questo Natale, sta collaborando con l’Opera San Francesco per i Poveri di Milano, che offre pasti gratuiti ai senza tetto e alle famiglie in stato di grave necessità (attraverso la mensa dei frati cappuccini). Inoltre, il gruppo ha scelto di donare un milione e 250mila euro per combattere l’emergenza pandemica. A beneficiare della donazione saranno l’Ospedale Sacco, il San Raffaele, Istituto dei Tumori di Milano, lo Spallanzani di Roma e la Protezione Civile Italiana.

All'appello di coloro che si sono agganciati alla catena di solidarietà in prima linea anche Dockers® e l’organizzazione Waves for Water, fondata da Jon Rose, Ambassador del noto marchio, con l’obiettivo di dare alle persone in tutto il mondo accesso all’acqua potabile. Partendo da un filtro dell’acqua. Basta acquistarne uno su wavesformater.org e per ogni filtro che acquistato, Dockers® ne dona un altro. Perché puntare proprio sull’acqua? Perché da circa 10 anni Dockers® e Waves for Water stanno combattendo contro la crisi d’acqua globale. Tra l'altro Docker® utilizza un processo, Water, che contribuisce a risparmiare il 73% della quantità di acqua normalmente utilizzata durante il processo di tintura e finissaggio. Quindi dieci e lode non solo per la solidarietà, ma anche per la coerenza.

Acqua di Parma invece ha deciso di devolvere alla Fondazione Francesca Rava il 100% del ricavato di tutto il mese di dicembre, al netto dell'Iva, delle vendite e-commerce Italia della linea Colonia Futura. 'Homeschooling', così si chiama l'iniziativa, ha il fine di offrire i mezzi necessari ai bambini nelle case famiglie, comunità per minori, famiglie in difficoltà, e gli strumenti necessari per la didattica a distanza quali tablet, pc, supporto tecnico per la connessione a internet ed educatori che affiancheranno bambini e ragazzi nell'apprendimento di nozioni informatiche di base e nello svolgimento dei compiti, garantendo il loro diritto allo studio.

Dexter Milano, il brand, riconosciuto per il suo gioiello a forma di ingranaggio a otto teste, tante quante le cifre di una data da ricordare, ha rinnovato la sua collaborazione con ANLAIDS, a fianco della quale da anni partecipa a Convivio, la più importante Mostra-Mercato benefica promossa in Italia dal mondo della moda a sostegno dell’associazione. E lo ha fatto con una collezione inedita e speciale del suo iconico ingranaggio, battezzata Gear People, simbolo della lotta all’Aids. Dexter oltre a sostenere Anlaids in questo progetto, ha acquistato anche 50 panettoni solidali Anlaids che verranno omaggiati fino a esaurimento scorte per gli acquisti della collezione sul nuovo sito www.dextermilano.com.

Cosa c'entrano gli scimpanzé con il Natale? Per Maisons du Monde tantissimo visto che su tutto il territorio italiano ha lanciato un’iniziativa solidale per salvare le foreste dove vivono questi simpatici animali. Basta acquistare una borraccia termica presso tutti gli store situati sul territorio italiano, e per ogni borraccia Maisons du Monde donerà 2€ all’Istituto Jane Goodall impegnato nella tutela del habitat di questi simpatici animali. Chapeau per l'idea (e per l'inventiva)!

Infine con la speranza di riprendere presto le vecchie abitudini, il Gruppo Sanpellegrino, tra le più grandi realtà nel campo del beverage in Italia, ha lanciato il movimento #SupportRestaurants. Dopo aver sostenuto la fase di riapertura dei ristoranti italiani mettendo a disposizione un milione di euro in prodotti omaggio, ora è al fianco di TheFork nella campagna 'Ritorno al Ristorante'.

(ha collaborato Federica Fiori)