Natalia Titova: "In passato, rischiai di perdere la gamba. Ho lasciato 'Ballando' per non peggiorare davanti al pubblico"

HuffPost

Il prematuro addio alla danza, i sacrifici e le difficoltà legate alla malattia a causa della quale, in passato, ha rischiato di perdere una gamba. Natalia Titova, ex ballerina di Ballando con le stelle, si è confessata durante la trasmissione Vieni da me, condotta da Caterina Balivo.

Nel salotto televisivo di Rai1, la compagna del nuotatore Massimiliano Rosolino ha rivelato le ragioni del suo abbandono alla trasmissione Ballando con le stelle: “Ho un’osteomielite, ho lasciato il programma per non peggiorare di fronte al pubblico”

L’osteomielite è una malattia infiammatoria che colpisce l’apparato osseo e che origina da un batterio. Natalia Titova ne soffre dalla nascita e sottolinea: “Questo problema al ginocchio non può sparire, può solo peggiorare”. “Devo ringraziare i miei genitori per tutta la vita – ha raccontato l’artista – mi era stato vietato ogni tipo di attività sportiva. Ho rischiato di perdere la gamba, sono stata dal dottore per due volte l’anno in 16 anni”.

Nonostante conviva con la malattia da tutta la vita, la ballerina ha avuto una brillante carriera nel mondo della danza e la sua esperienza nel programma di Milly Carlucci è durata ben nove anni. 

“Mi è dispiaciuto, ma non volevo peggiorare davanti ai telespettatori. Volevo finire quando ero ancora al top: credo che tutti gli sportivi la pensino allo stesso modo. Ero consapevole che non avrei potuto dare più di quello che avevo dato”, ha confessato la ballerina a Caterina Balivo.

 

Continua a leggere su HuffPost