Nel nuovo fumetto Superman sarà bisessuale e avrà una relazione queer con un giornalista

·3 minuto per la lettura
Photo credit: OSCAR DEL POZO - Getty Images
Photo credit: OSCAR DEL POZO - Getty Images

Dimenticate la figura del macho muscoloso che solleva auto, salva donzelle in pericolo e da qualche parte ha assorbito lezioni di patriarcato endemiche di una generazione passata: il nuovo Superman è decisamente più simile a una figura dei nostri tempi. E sì, sarà bisex. L'ultimo Superman di DC Comics si chiama Kal, è il figlio di Clark Kent e Louis Lane, e da qualche numero (da luglio per la precisione) i disegnatori e sceneggiatori stanno portando avanti la sua storia, raccontando il percorso per occupare il posto lasciato dal padre.

Contrariamente al suo vecchio, Kal sceglie di affrontare battaglie sociali e impiega i suoi poteri da supereroe per cercare di spegnere incendi causati dal climate change, fermare una sparatoria in una scuola americana, protestare contro la deportazione dei rifugiati. I nuovi "cattivi" di Superman oggi sono problemi reali con cui qualsiasi adolescente, in tuta e mantello o meno, è costretto a rapportarsi. Ulteriore novità riguarda, appunto, la sessualità di Kal che smantella l'idea di un super eroe (ovvero persona forte, brillante e super dotata) come categoricamente eterosessuale.

"L'idea di sostituire Clark Kent con un altro salvatore bianco etero mi è sembrata un'occasione mancata" ha detto Tom Taylor, lo scrittore della serie, in un'intervista con il New York Times, aggiungendo poi in una nota riportata dal The Guardian: "Ho sempre detto che tutti hanno bisogno di eroi e tutti meritano di vedere se stessi nei loro eroi, per questo sono molto grato che DC e Warner Bros condividano questa idea. Il simbolo di Superman è sempre stato sinonimo di speranza, verità e giustizia. Oggi quel simbolo rappresenta qualcosa di più. Oggi, più persone possono vedersi nel supereroe più potente dei fumetti".

Seguendo la trama del quinto numero della serie DC in uscita a novembre, Superman: Son of Kal-El, Kal si innamora di Jay Nakamura, un giornalista amico e spalla, che si prende cura di lui dopo che "si è esaurito mentalmente e fisicamente per aver cercato di salvare tutti quelli che può". Così il super eroe entra in una relazione queer e fa coming out sulla sua bisessualità. Nello stesso episodio verrà anche rivelato che Nakamura ha poteri speciali, conferendo una profondità che non è semplicemente "il ragazzo di" ma un vero e proprio personaggio.

Ai poli opposti della polemica si posiziona chi è avverso al cambiamento di personaggi iconici (ma ricordiamoci pur sempre che Kal è il figlio di Superman e come tale libero di avere una sessualità differente) e chi teme che questo portarsi al passo con i tempi sia in realtà l'ennesimo green-pink-raimbow washing. In ogni caso, qualcosa si sta muovendo nel mondo del fumetto americano di massa, in modo piuttosto lento ma trasversale. Lo scorso agosto è stato annunciato che l'ultima versione di Robin avrebbe avuto un fidanzato mentre a marzo la Marvel ha deciso che il prossimo Capitan America sia gay. Parlando di ultime uscite Eternals di Chloé Zhao, che uscirà a novembre, porterà sul grande schermo il primo bacio LGBTQIA+ del Marvel Cinematic Universe. Quanto tempo ci vorrà prima di vedere la relazione tra Kal e Jay al cinema?

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli