Nick Carter, lo struggente messaggio per il fratello Aaron, morto a 34 anni


Nick Carter ha detto di essere a pezzi dopo la morte del fratello Aaron. Il cantante 42enne dei Backstreet Boys domenica ha rotto il silenzio a 24 ore dalla morte del fratello, che aveva soprannominato Chizz, che è stato ritrovato senza vita nella vasca da bagno della sua casa di Lancaster, in California. Aaron aveva solo 34 anni, ma da 10 combatteva contro diverse dipendenze.
Pubblicando su Instagram una serie di vecchie immagini in cui appare con Aaron, Nick ha scritto: “Il mio cuore è a pezzi oggi. Anche se io e mio fratello abbiamo avuto un rapporto complicato, il mio amore per lui non è mai scomparso. Ho sempre continuato a sperare che a un certo punto nella sua vita avrebbe intrapreso un percorso di guarigione e avrebbe trovato l’aiuto di cui aveva bisogno”.
“A volte abbiamo bisogno di dare la colpa a qualcuno o a qualcosa per un lutto. Ma la verità è che in questo caso le dipendenze e la i problemi di salute mentale sono stati il problema. Mio fratello mi mancherà più di quello che chiunque può immaginare. Ti amo Chizz. Ora avrai la possibilità di trovare finalmente un po’ di quella pace che non riuscivi a trovare sulla terra. Dio per favore, prenditi cura del mio fratellino”, ha aggiunto.
Aaron oltre a Nick ha altri sei tra fratelli e sorelle. Gli sopravvivono anche la fidanzata Melanie Martin, 30 anni, e loro figlio di 11 mesi Prince. Aaron aveva perso la custodia del figlio ed era stato portato in rehab proprio nella speranza di poterla riavere. Qualche mese fa via social aveva detto di non aver avuto ricadute, ma che stava tenendo sotto controllo la situazione per evitare che potesse riprendere qualche malsana abitudine.