Nicole Kidman, niente quarantena a Hong Kong: è polemica

·1 minuto per la lettura

Nicole Kidman fa infuriare i fan.

La star è stata esentata dal periodo di quarantena a Hong Kong, dove attualmente sta girando la serie televisiva «Expats».

La diva è arrivata a Hong Kong da Sydney a bordo di un aereo privato la scorsa settimana, bypassando i rigidi protocolli anti Covid che prevedono 21 giorni di isolamento in hotel per i cittadini residenti non vaccinati e 14 giorni per i residenti vaccinati e per chiunque arrivi dall’estero.

Come riporta il South China Morning Post, il governo ha confermato che alla Kidman «è stato concesso un permesso per viaggiare alla volta di Hong Kong per motivi professionali».

La presenza di Nicole è inoltre considerata «necessaria per il mantenimento e lo sviluppo dell’economia di Hong Kong».

Hong Kong è uno dei luoghi con i protocolli sanitari tra i più rigidi al mondo: alcuni abitanti infatti non possono lasciare il Paese da quasi due anni.

Il trattamento speciale riservato a Nicole non è passato inosservato.

«Ci sono residenti di Hong Kong che non possono tornare se non vaccinati (e se non hanno seguito 2-3 settimane di quarantena), mentre Nicole Kidman può entrare come se nulla fosse? È disgustoso!», ha scritto una persona su Twitter.

L’attrice australiana sta producendo lo show Amazon Studios, adattamento del romanzo di Janice Y.K. Lee «The Expatriates», attraverso la sua compagnia Blossom Films. La regia è affidata a Lulu Wang, che ha diretto «The Farewell - Una bugia buona».

La presenza di Nicole nel cast non è stata confermata ufficialmente, ma la star è già stata vista a fare shopping nella città.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli