Noemi, com'è nata Makumba e perché ha successo: le parole della cantan

·2 minuto per la lettura
noemi makumba
noemi makumba

Noemi si sta godendo il suo Metamorfosi Summer Tour e, nel corso delle varie interviste che sta rilasciando, ha spiegato perché Makumba ha avuto e continua ad avere tanto successo. Com’è nata la canzone più cool dell’estate 2021?

Noemi: il successo di Makumba

Makumba è uno dei tormentoni dell’estate 2021 e, a distanza di settimane dalla sua uscita, continua a riscuotere un grande successo. Noemi, in giro per l’Italia con il suo Metamorfosi Summer Tour, ha spiegato il motivo per cui il suo ultimo singolo ha conquistato fan, radio e classifiche. Intervistata da Il Fatto Quotidiano, ha ammesso:

“Penso che ci sia stato il favore del pubblico perché ha un sound diverso rispetto al classico tormentone estivo reggaeton, genere che pure a me piace molto. Quindi la gente ha premiato brani come quelli di Blanco e Fedez che si sono distinti perché un po’ più diversi, mentre ‘Makumba’ è fuori dal coro, l’outsider. Inoltre credo sia evidente l’alchimia che ho con Carl Brave che si riflette molto nella canzone. Infine è un pezzo leggero che ci voleva dopo questi quasi due anni di pandemia. La voglia di evadere un po’ c’è, così come quello di urlare e cantare – dopo questi quasi due anni di pandemia – ‘a chi ci vuole male, male, male una Makumba!’, è liberatorio”.

Makumba, nato da una collaborazione tra Noemi e Carl Brave, ha un sound leggero, che spinge all’allegria.

Noemi: com’è nata Makumba?

Noemi e Carl Brave hanno iniziato a parlare di Makumba la scorsa primavera, quando Carlo Coraggio ha chiamato Veronica Scopelliti per proporle il brano. All’epoca la canzone era solo una bozza, ma la cantante ha accettato subito la proposta del collega. Intervistata dal settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, ha ammesso:

“Sono contenta perché Carletto ha saputo tirare fuori il mio lato più leggero. (…) Se sono scaramantica? Il mio grado di scaramanzia è questo: ‘Glicine’ è lunga 3 minuti e 37 secondi perché anche un’altra mia canzone di successo, ‘Sono solo parole’, dura 3 minuti e 37. Quando ho visto che ‘Makumba’ era di 3 minuti e 38 ho chiesto di accorciarla. Capito il livello?”.

Così, tra un gesto scaramantico e l’altro, è nata Makumba.

Noemi e la Makumba di Carl Brave

La collaborazione tra Noemi e Carl Brave è nata un po’ per caso, grazie ad una chiamata che “Carletto” ha fatto alla cantante dai capelli rossi. Si sono incontrati, hanno messo insieme le idee e Makumba è venuta alla luce. “Ci siamo sentiti in primavera e io avevo una bozza, uno scheletrino nell’armadio. Ho parlato con Veronica (Scopelliti, il vero nome di Noemi, ndr), ci siamo beccati in studio da me ed è nata la canzone. L’idea di metterci l’ukulele all’inizio è stata sua“, ha confessato Carl Brave.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli