Nonno spara al nipote: "E' partito un colpo"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(AKuptsova_pixabay)
(AKuptsova_pixabay)

È stata dichiarata la morte cerebrale per il bambino di 7 anni colpito da un proiettile partito accidentalmente dalla pistola del nonno 76enne, che stava pulendo l’arma da fuoco. L’incidente è avvenuto nella mattinata di giovedì 13 agosto in un'abitazione di via Val Sillaro a Montesacro, Roma.

Il piccolo è stato colpito alla nuca mentre era a casa del nonno prima di essere scortato all’ospedale in gravi condizioni.

La pistola era regolarmente detenuta. In casa c'era anche il padre del bambino che mentre si trovava in bagno ha sentito uno sparo e, una volta uscito, ha trovato il figlio a terra ferito.

Sul posto sono intervenuti subito gli agenti delle Volanti e del commissariato Fidene. Il procedimento in procura sarà rubricato con il reato di omicidio colposo.

GUARDA ANCHE: Le ammazzano i genitori, adolescente afghana spara e uccide i due talebani responsabili