I nostri pensieri vanno alla Regina Elisabetta, che in questi giorni ha perso una persona molto cara

Di Elisabetta Moro
·2 minuto per la lettura
Photo credit: WPA Pool - Getty Images
Photo credit: WPA Pool - Getty Images

From ELLE

No, questo periodo non è facile nemmeno per la royal family inglese. Ok, loro hanno tutti i comfort, le tenute in campagna dove passare i lockdown, nessuna preoccupazione economica eccetera eccetera. Sul fatto che i privilegi - specie di questi tempi - facciano la differenza non ci piove, ma da un punto di vista umano non possiamo negare che passare le feste natalizie lontani dai propri cari non sia leggero per nessuno. La Regina Elisabetta e il principe Filippo hanno passato il Natale soli al Castello di Windsor: niente pranzo tradizionale, niente regali da scambiarsi, niente nipotini per casa. Insomma: alla loro età è comprensibile che arrivi un po' di sconforto. A questo si aggiunge una brutta notizia che, secondo alcune fonti, ha addolorato particolarmente la Regina Elisabetta: sua cugina di primo grado, Lady Mary Colman, è scomparsa proprio in questi giorni ed è stato chiaramente un duro colpo per tutta la famiglia.

Photo credit: PA Images - Getty Images
Photo credit: PA Images - Getty Images

Proprio subito dopo le feste, lo scorso 2 gennaio, Lady Mary si è spenta nella sua casa nel Norfolk a 88 anni. La famiglia, in un comunicato ufficiale, l'ha ricordata come una donna, una madre e una nonna amata da tutti e sembra che Queen Elizabeth sia molto abbattuta dalla perdita della cugina a cui era legata e con cui aveva un ottimo rapporto. Mary Colman, nata nel 1932, era la figlia del capitano Michael Bowes Lyon e di Elizabeth Margaret Cator. Dato che il capitano Bowes-Lyon era uno dei quattro fratelli della regina madre, questo la rendeva cugina di primo grado di Her Majesty. Lady Mary è cresciuta nel Bedfordshire e, a soli 19 anni, ha sposato l'uomo d'affari britannico Sir Timothy Colman con cui ha avuto cinque figli. Al loro matrimonio erano presenti la regina Elisabetta, la regina madre e la principessa Margaret e, negli anni successivi, la coppia è rimasta molto legata alla royal family venendo spesso invitata a trascorrere i fine settimana a Balmoral o a Sandringham.

Perdere una persona cara mentre si è costretti a stare in isolamento è, se possibile, ancora più doloroso e questo non può che valere anche per Queen Elizabeth. Nel post di fine anno pubblicato dalla sovrana sul profilo Instagram ufficiale dei Windsor emergono i momenti difficili del 2020: il biglietto di auguri di George, Charlotte e Louis spedito rigorosamente a distanza per l'anniversario di matrimonio dei nonni, il castello di Windsor illuminato di blu per ringraziare i medici in prima linea nella lotta alla pandemia e il messaggio alla nazione di Her Majesty durante il primo lockdown. Le parole della regina, però sanno ancora una volta (e nonostante tutto) di speranza: "Dobbiamo consolarci che, anche se potremmo dover sopportare ancora molto, torneranno giorni migliori: saremo di nuovo con i nostri amici; saremo di nuovo con le nostre famiglie; ci incontreremo di nuovo".