Novartis, crescono fatturato e utili nel II trimestre

·1 minuto per la lettura

Risultati in crescita per il gruppo farmaceutico svizzero Novartis nel secondo trimestre 2021. Il colosso basilese ha registrato un fatturato pari a 13 miliardi di dollari (+14% su base annua, +9% a tassi di cambio costanti), con un utile netto aumentato del 55% a 2,9 mld. L'utile operativo è stato di 3,5 mld (+48%), mentre l'Ebit di base è rimbalzato del 13% a 4,35 mld.

La ripresa del gigante renano è andata oltre le previsioni degli analisti consultati dall'agenzia finanziaria Awp, che si aspettavano un fatturato di 12,6 miliardi e un Ebit di 4,07 mld. Le cifre annunciate vanno comunque lette in prospettiva, perché si fondano su una base di confronto favorevole. Il secondo trimestre 2020 era stato infatti segnato dalla prima ondata della pandemia, che aveva causato a Novartis un calo degli affari. Covid-19 aveva influito sulle attività della multinazionale anche nel primo trimestre 2021. Ora la risalita. Alle vendite ha contribuito in particolare l'unità Innovative Medicines (10,6 mld, +15%). Bene anche generici della divisione Sandoz (2,4 mld, +7%).

Novartis conferma i propri obiettivi per l'esercizio in corso. Il gruppo si attende che il fatturato, a tassi costanti, salga fra l'1% e il 5%. La divisione Sandoz rischia invece di subire una contrazione nell'ordine dello stesso range.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli