Nuovo Dpcm: nessuna deroga per Natale: pronto esodo di milioni di italiani

·2 minuto per la lettura
divieto spostamenti dicembre
divieto spostamenti dicembre

Come annunciato da Conte in conferenza stampa, anche a Natale le restrizioni anticovid non verranno allentate, e dal 21 dicembre verrà convalidato il divieto di spostamenti tra Regioni. Venerdì 18 e sabato 19 dicembre si prevede un esodo di milioni di italiani, pronti a tornare nelle rispettive abitazioni e comuni di appartenza.

Spostamenti dicembre: divieto valido dal 21 del mese

A partire dal 21 dicembre il governo imporrà il divieto degli spostamenti tra Regioni. Come annunciato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza stampa, infatti, le misure anticovid non si allenteranno a ridosso delle feste natalizie, per evitare ricadute come in estate.

Tuttavia, il governo permetterà agli italiani di tornare “legalmente” nelle rispettive abitazioni e comuni di appartenenza prima della deadline prestabilita.

Il decreto legge 2 dicembre n. 158 stabilisce che dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 non sarà possibile spostarsi tra Regioni. Più nello specifico, proprio a cavallo tra il 25 e 26 dicembre e Capodanno non si potrà lasciare il proprio comune (salvo imprevisti famigliari, motivi di salute o esigenze lavorative).

Esodo

Date le circostanze,ci si attende un vero e proprio esodo tra il 18 e 19 dicembre, con il picco per il 20 dicembre, ultimo giorno disponibile per tornare a casa. Lo stesso Conte ha annunciato che entro Natale tutte le Regioni potranno passare alla zona gialla, proprio per garantire il legittimo spostamento tra comuni e regioni.

Secondo quanto riporta il Messaggero, alla luce della diffusione della bozza del nuovo Dpcm, pare che Frecciarossa registri il tutto esaurito sulle linee da Roma a Lecce il 18 dicembre. Analoga situzione per il Milano-Reggio Calabria delle 20.10. Nonostante la capienza ridotta del 50%, anche il Milano-Napoli delle 6.45 del 20 dicembre risulta sold-out.

Non si scelgono solo i treni per l’esodo. Anche Flixbus infatti registra il quasi tutto esaurito nei giorni 18-19 dicembre. In particolar modo, mete preferire rimangono Roma e Napoli, con entrambe le partenze da Milano. Insomma, gli italiano si preparano al grande esodo natalizio. Non di certo inedito, ma alquanto insolito dopo il lockdown.