Oggi 4 luglio si terrà un flash mob contro la violenza sulle donne, simbolico ma importantissimo

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Stefano Mazzola/Awakening - Getty Images
Photo credit: Stefano Mazzola/Awakening - Getty Images

Un nastro rosso in testa d’albero. Sarà questo il simbolo che domenica 4 luglio imbarcazioni a vela di tutta la Penisola utilizzeranno per riconoscersi nelle acque dolci e salate del nostro Stivale in occasione del flash mob "Diecimila vele contro la violenza sulle donne. Cambiamo rotta insieme!". Promossa dall'Associazione di Promozione Sociale “Diecimila Vele di Solidarietà” di La Spezia, l'iniziativa punta a sensibilizzare l'opinione pubblica "contro il sempre più preoccupante fenomeno della violenza sulle donne" attraverso "un simbolico, lunghissimo nastro rosso lungo tutti gli 8000 chilometri di coste e laghi del nostro Paese".

"Il mondo della Vela, nelle sue incredibili varianti e peculiarità, ha imparato da tempo a considerare la parità di genere come un fatto assodato. Anzi, a noi piace dire che in barca non c’è differenza di genere, di età, di classe – spiegano gli organizzatori –. Siamo fortunati per questo e, come fanno di solito i marinai, la fortuna crediamo debba essere condivisa". Di qui la scelta di organizzare un evento che non richiede una raccolta fondi né una quota di iscrizione per poter partecipare, ma solo una barca a vela e il desiderio di esserci per testimoniare contro qualsiasi forma di violenza sulle donne, sia essa fisica, economica o psicologica.

All'iniziativa, a cui è possibile partecipare iscrivendosi direttamente sul sito www.10000veledisolidarieta.org, hanno aderito migliaia di veliste e velisti, le sezioni della Lni, Circoli Fiv, Yacht Club, Circoli nautici, Marine, Scuole di vela, classi veliche, associazioni subacquee nonché le associazioni e reti antiviolenza, con una lunga lista di patrocini, tra cui la Presidenza della Lega Navale Italiana e relative sezioni, e una serie di testimonial come Mauro Pelaschier, Davide Besana, Pasquale De Gregorio, Matteo Miceli, Giovanni Soldini, Andrea Mura, Tommaso Chieffi, Dario Noseda, Anne-Soizic Bertin, Susanne Beyer, Marianna De Micheli, Andrea Barbera, Marco Di Giglio, Lucia Pozzo, Giancarlo Pedote e Carlo Borlenghi. Oltre a veleggiate e regate nei laghi e nei mari italiani, domenica sarà anche possibile prendere parte a tavole rotonde sul tema del contrasto alla violenza e a iniziative particolari, come la parata velica organizzata in mattinata nel Golfo dei poeti; l'apertura straordinaria del ponte girevole per il passaggio delle Diecimila Vele a Taranto; le veleggiate nei Laghi Maggiore, Como e Garda, oltre che a Ostia e a Tor San Lorenzo e la “rassegna fotografica itinerante on board” a cura della Lni di Chiavari e Lavagna nel Golfo del Tigullio. Per domenica è ormai tutto pronto, non resta che spiegare le vele e puntare verso il largo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli