Olio di amla per tingere i capelli in modo naturale

·2 minuto per la lettura
olio amla capelli bianchi
olio amla capelli bianchi

L’olio di amla, poco conosciuto, viene estratto dall’Emblica officinalis, una pianta originaria dell’India. Il prodotto è ottimo per coprire i capelli bianchi e rendere la chioma lucente. Scopriamone le caratteristiche.

Olio di amla sui capelli bianchi: le proprietà

L’olio di amla non è molto conosciuto in Occidente, ma le donne indiane, note per i loro capelli lucidi, lunghi e corposi, ne fanno un largo uso.

L’olio di amla, ricavato dalla spremitura dei frutti della pianta, è ricco di proprietà benefiche. Al suo interno, infatti, vi sono fosforo, ferro, calcio, carotenoidi, vitamine del gruppo B e diverse sostanze antiossidanti, tra cui la quercitina.

L’olio di amla viene utilizzato per diversi scopi. Infatti, può essere assunto come integratore, può essere utilizzato per creare prodotti cosmetici o impacchi per i massaggi ayurvedici e, infine, è ottimo da massaggiare su cute e capelli per aumentarne bellezza e salute.

Olio di amla sui capelli bianchi: i benefici

L’olio di amla, grazie alle sostanze in esso contenute, produce diversi effetti benefici sui capelli. Il prodotto, infatti, stimola i follicoli piliferi, facilitando la crescita della chioma e rallentando invece la comparsa dei capelli bianchi.

L’olio di amla è ottimo anche per chi ha i capelli molto crespi, perché scioglie i nodi con facilità, donando una nuova morbidezza. Il prodotto, inoltre, rende il capello più forte e corposo, rallentandone la caduta, e nutre in profondità il cuoio capelluto.

L’olio di amla evita anche che il cuoio capelluto si riscaldi troppo, condizione che spesso è alla base di una copiosa caduta dei capelli e delle infezioni cutanee. Infine, è un ottimo trattamento contro la forfora.

Come applicare l’olio di amla sui capelli bianchi

Coloro che hanno i capelli bianchi possono utilizzare l’olio di amla in due modi. Il primo metodo prevede di applicare il prodotto in purezza almeno una volta a settimana. L’olio va massaggiato sul cuoio capelluto in modo che penetri in profondità, quando i capelli sono asciutti. Lasciatelo in posa per almeno 30 minuti, poi lavate i capelli con acqua tiepida.

Con l’olio di amla è possibile anche tingere i capelli bianchi, mischiandolo all’henné. In una volta sola, quindi, potrete coprire i capelli bianchi e ritardarne la ricomparsa. Aggiungete qualche goccia di olio di amla all’henné, applicatelo sulla cute e lasciate agire per circa due ore. Risciacquate poi il tutto con acqua tiepida.