Oliver Stone: «Ho fatto 4 dosi di vaccino»

·1 minuto per la lettura

Oliver Stone si è vaccinato ben quattro volte contro il Covid-19.

Il regista ha ricevuto 2 dosi dello Sputnik V - mentre lavorava in Russia per il documentario sul cambiamento climatico -, e due dosi di Pfizer negli Stati Uniti.

«Sono il puntaspilli per le relazioni di pace tra America e Russia: ho fatto quattro fott***e dosi di vaccino: due Sputnik e due Pfizer», ha dichiarato al The Independent.

Secondo gli studi, lo Sputnik V offre una protezione del 91.6%, mentre il Pfizer ha dimostrato un’efficacia del 95% nella fase tre delle sperimentazioni, e il 100% di protezione contro la malattia grave e l’ospedalizzazione.

Nel corso dell’intervista, Stone ha parlato del politically correct e della “cancel culture” diventata dominante a Hollywood.

«La condanno», ha dichiarato il 74enne. «Sono sicuro che sarei stato cancellato da alcune persone per alcuni miei commenti… è diventata una caccia alle streghe. È terribile. La censura americana in generale, poiché è un impero in declino, difensivo, (l'America) è diventata molto sensibile a qualsiasi critica».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli