Omicron e terza dose: cosa c'è da sapere

·1 minuto per la lettura
vaccini
vaccini

In aumento il numero di italiani che si sono sottoposti alla somministrazione della terza dose di vaccino anti Covid. Recentemente sono stati resi noti i primi dati riguardo alla protezione da parte dei farmaci nei confronti della variante Omicron.

Omicron, terza dose: la raccomandazione di Andreoni

Riguardo al vaccino, nel corso di un’intervista al Messaggero, Massimo Andreoni, direttore scientifico della Simit (Società italiana di malattie infettive e tropicali) e dell’Unità operativa di Malattie infettive di Roma Tor Vergata, ha chiarito che sarebbe opportuno prenotarsi subito per la terza dose. Essa può essere somministrata a partire dal quinto mese successivo alla seconda.

Omicron, terza dose: dopo quanto tempo diventa del tutto efficace?

Massimo Andreoni ha chiarito che la terza dose diventa totalmente efficace dopo i 10/14 giorni dalla somministrazione. In realtà, già dopo due/tre giorni la dose vaccinale inizia a dare importanti benefici agli anticorpi, causandone una risalita.

Omicron, terza dose, Andreoni: “Protezione dei vaccini leggermente ridotta”

Riguardo alla specifica efficacia dei vaccini contro la variante Omicron, Massimo Andreoni ha spiegato: “Il problema è che con la variante Omicron si può avere una protezione leggermente ridotta. Prendiamo come esempio il vaccino Pfizer che aveva un’efficacia del 95% contro le varianti Alpha e Delta, ebbene, contro l’Omicron, l’efficacia di protezione si riduce al 70-75%.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli