Once Upon a Time in Wonderland è lo spinoff che tutte dovremmo vedere

·6 minuto per la lettura
Photo credit: courtesy
Photo credit: courtesy

Once Upon a Time in Wonderland (che probabilmente conosci con il titolo italiano C’era una volta nel Paese delle Meraviglie) è lo spin-off di Once Upon a Time (C’era una volta) ispirato a Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll. La serie TV americana, composta da un’unica stagione di 13 episodi, è stata trasmessa tra il 2013 e il 2014 sulla rete televisiva Abc e portata in Italia soltanto nel maggio 2015 da Rai 2. Come in OUaT, anche in Once Upon a Time in Wonderland la storia non procede linearmente dal punto di vista temporale ma si avvale di frequenti flashback e, se vuoi goderti al massimo lo show, devi liberare la mente e prepararti a vedere di tutto sullo schermo: una cosa che non manca agli ideatori della serie, infatti, è la fantasia!

Alice in Once Upon a Time in Wonderland

Once Upon a Time in Wonderland è fantasy al 100%: la serie, ambientata nell’Inghilterra vittoriana, racconta di una ragazza, Alice, che si ritrova catapultata in un mondo fantastico dopo aver attraversato la tana del famoso Bianconiglio. Nel cosiddetto Paese delle Meraviglie (che apparentemente sembra un luogo magico e fatato, ma che in realtà è un mondo enigmatico e insidioso abitato da mostri terribili e pieno di pericoli a ogni angolo), la giovane protagonista vive le avventure straordinarie che tutti conosciamo. Quando finalmente ritorna a casa (il padre ormai l'aveva data per morta), però, nessuno crede ai suoi racconti, così decide di tornare a Wonderland per raccogliere prove della sua esistenza. In questo secondo viaggio stringe amicizia con molti personaggi assurdi (per esempio il Fante di Cuori) e si innamora del genio Cyrus, che le concede tre desideri: pronunciarli, però, significherebbe separarsi per sempre, così i piccioncini decidono di nascondere la lampada e di sposarsi. La loro love story viene rovinata dalla malvagia Regina Rossa che aggredisce entrambi: Alice crede che Cyrus sia morto, così distrutta dal dolore torna nuovamente nel suo mondo dove viene presa per pazza e rinchiusa in manicomio. Dopo poco tempo viene raggiunta dal Bianconiglio, che le svela che Cyrus in realtà non è morto, bensì è stato catturato da Jafar, un lacchè della Regina, con lo scopo di rubargli i tre desideri. La nostra eroina a questo punto ritorna nel Paese delle Meraviglie in cerca del suo amore perduto, accompagnata dal Bianconiglio e dal Fante di Cuori...

Photo credit: Jack Rowand - Getty Images
Photo credit: Jack Rowand - Getty Images

Anastasia e il Fante di Cuore in Once Upon a Time in Wonderland

Un personaggio molto enigmatico di Once Upon a Time in Wonderland è Anastasia, che poi si scoprirà essere diventata la Regina Rossa a causa dell’ambizione che la divorava: la ragazza di umili natali è innamorata di Will Scarlett, aka il Fante di Cuori, e la loro storia ci viene svelata attraverso un flashback. Per sfuggire dal mondo reale i due amanti rubano uno specchio, lo gettano a terra e si ritrovano nel Paese delle Meraviglie, ma lì la vita non è quella che si aspettavano. Mentre Will va in cerca di cibo, Anastasia s’imbatte nel Re Rosso e a quel punto viene fuori il vero carattere della ragazza, piena di avidità e bramosa di ricchezza, tanto da sposare il Re e rinnegare Will. Dopo la sua ascesa al trono Anastasia viene quindi conosciuta come la Regina Rossa e diventa sempre più crudele, tanto da allearsi con uno stregone di nome Jafar con l’intento di catturare il genio Cyrus, l’amore di Alice. Più avanti nella storia si scoprirà comunque che Anastasia era stata vittima di un sortilegio, e alla fine, quando viene spezzato, la bella ex malvagia torna dal suo vero amore Will e insieme i due diventano la Regina e il Re Bianchi.

Da Aladdin a Once Upon a Time in Wonderland: Jafar

L’ultimo, suggestivo protagonista di Once Upon a Time in Wonderland è Jafar, il potente stregone di Agrabah. Il suo ingresso in scena nella serie televisiva avviene durante l’incontro con la Regina Rossa quando i due si accordano per catturare il genio Cyrus. Jafar è ispirato non solo al villain del cartone Disney Aladdin, ma anche al personaggio (quasi) omonimo (si chiama infatti Jaffar) del film del 1940 Il ladro di Bagdad: un essere malvagio e abile nelle arti magiche. Originariamente gli autori lo avrebbero voluto con un carattere nevrotico e irritabile, ma alla fine hanno ritenuto che un personaggio calmo e calcolatore sarebbe risultato ancora più malvagio. Il baffuto sultano, dopotutto, è uno dei “cattivi” Disney più intelligenti, di contro però è avido di potere e questa sua caratteristica lo porta spesso a essere troppo impulsivo.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Il cast di Once Upon a Time in Wonderland

Un cast di straordinario successo con un sacco di personaggi stravaganti e… ancora più attori. Sì, perché quando Alice entra per la prima volta nel mondo fantastico è ancora bambina ed è impersonata da Millie Bobby Brown. Se hai già sentito questo nome non devi stupirti: è proprio lei, la Undici di Stranger Things! Millie nasce a Marbella, in Spagna, nel 2004 ma si trasferisce molto presto nel Regno Unito (ecco spiegato il suo spiccato accento british). Da lì si sposta prima a Orlando, dove inizia a frequentare un corso di recitazione, poi a Los Angeles dove viene scelta alle audizioni per Once Upon a Time in Wonderland. Il successo comunque lo raggiunge con Stranger Things, che le fa da trampolino di lancio per il mondo del cinema e non solo: recita in Godzilla II, Godzilla vs Kong ed Enola Holmes, oltre che in diversi videoclip e posa anche come modella per le più importanti case di mode. La Alice “adulta”, invece, è interpretata da Sophie Lowe, un’attrice di Sheffield del 1990 specializzata in produzioni seriali: oltre che in Once Upon a Time in Wonderland, l’avrai notata probabilmente anche in The Returned. Come la Brown, anche Sophie lascia l’Inghilterra e si sposta in Australia, dove viene notata da diversi brand fino a diventare anche lei una modella.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Gli altri due personaggi più importanti della serie sono Anastasia, interpretata da Emma Rigby, e Jafar, impersonato da Naveen Andrews. Emma Rigby nasce nel Merseyside il 26 settembre 1989 e diventa celebre nel 2005 per il ruolo di Hannah Ashworth nella soap opera Hollyoaks, col quale vince anche il premio di miglior attrice di soap britannica nel 2008. In quello stesso anno finisce anche su tutti i rotocalchi d’Oltremanica per la relazione con calciatore Matthew Mills, ma la loro liaison dura solo un anno. Naveen Andrews, invece, è l’attore più navigato del set: classe 1969, debutta in televisione nel 1993 con la miniserie The Buddha of Suburbia, anche se l’apice della carriera lo raggiunge con la storica serie TV Lost, nella quale veste i panni di Sayid Jarrah, uno dei personaggi più amati dai fan tra i passeggeri del volo Oceanic 815. Dal punto di vista del gossip devi sapere che Naveen è stato decisamente… precoce: ad appena 16 anni si innamora di una sua insegnante, di 14 anni più grande, e sei anni dopo hanno un figlio prima di lasciarsi. Successivamente si sposa con l’attrice Barbara Hershey, ma il loro matrimonio è fatto di alti e bassi e, durante un “periodo di pausa” prima della definitiva separazione, ha un figlio con un’altra donna, Elena Eustache. Gli altri personaggi di rilievo della serie sono il Fante di Cuori, Cyrus e il Bianconiglio, interpretati rispettivamente da Michael Socha, Peter Gadiot e John Lithgow (quest’ultimo presta solo la voce, visto che la creatura è interamente realizzata in digitale).

Photo credit: Jack Rowand - Getty Images
Photo credit: Jack Rowand - Getty Images