Oosouji, il metodo giapponese per pulire casa (e non solo) al meglio

Oosouji, il metodo giapponese per pulire casa (e non solo) al meglio
Oosouji, il metodo giapponese per pulire casa (e non solo) al meglio

L’Oosouji è un’antichissima tecnica giapponese per la pulizia della casa che, con organizzazione e metodo, permette di eliminare qualsiasi fonte di sporco e contemporaneamente liberarsi dagli oggetti inutili. I sostenitori di questa disciplina, infatti, ritengono che ogni cosa superflua possa portare energia negativa in una abitazione e nell’animo delle persone che la abitano. Questa "procedura" andrebbe eseguita preferibilmente nel mese di dicembre per poter iniziare l’anno nuovo con una rinnovata energia.

Oosouji, il metodo giapponese per pulire casa (e non solo) al meglio
Oosouji, il metodo giapponese per pulire casa (e non solo) al meglio

Il metodo Oosouji richiede un’intera giornata, ma se la casa è molto grande, il lavoro può essere svolto anche in più giorni, purché siano consecutivi. Affinché tutto si svolga al meglio, il metodo Oosouji obbliga alla concentrazione: ogni fonte di distrazione, quindi, deve essere allontanata. Ad esempio non si può rispondere al cellulare durante le pulizie, né usare i social. Si può ascoltare musica, ma a condizione che il volume sia basso e la colonna sonora sia in grado di rilassare chi la ascolta. Le pulizie (come peraltro insegnano anche le nostre nonne) vanno fatte partendo dall’alto e scendendo verso il basso per evitare che la polvere o lo sporco possano intaccare superfici pulite in precedenza. Anche per l’Oosouji si usa questa sequenza e senza tralasciare il soffitto.

Un’altra regola che impone questo metodo è quella di pulire le stanze della casa in senso orario, partendo dal vano più distante dall'ingresso fino a terminare esattamente dallo stesso punto in cui si è partiti.

GUARDA ANCHE: Vuoi essere felice? Allontana le persone tossiche dalla tua vita

Oosouji prevede anche di liberarsi degli oggetti che non vengono utilizzati. Secondo la filosofia Oosouji per vivere bene bisogna liberarsi da tutti quegli oggetti che non servono che, se in buone condizioni, possono essere regalati a chi ne ha bisogno. In questo modo la mente si libera e può trovare nuovi equilibri. Nel giorno in cui ci si dedica all’Oosouji bisogna chiudere tutti i conti che si hanno in sospeso, compresi quelli economici. Diventa quindi il momento per pulire anche la propria coscienza togliendo anche da lì l’energia negativa. Se ci sono bollette non pagate o conti in sospeso, nel giorno dell’Oosouji è necessario sistemare anche quelli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli