Oscar, Chadwick Boseman battuto da Anthony Hopkins: esplode la polemica

·1 minuto per la lettura

Pioggia di critiche sull’Academy che ha incoronato Anthony Hopkins come Migliore attore, a discapito del compianto Chadwick Boseman.

L’attore, scomparso lo scorso agosto in seguito a una battaglia privata contro il cancro al colon, è entrato nella storia diventando il primo afroamericano ad essere nominato postumo per un Oscar grazie all’interpretazione offerta nel film «Ma Rainey's Black Bottom», in cui ha vestito i panni di Levee.

Boseman, che era il preferito dalla critica (e dal pubblico) è però stato scalzato da Hopkins, che si è aggiudicato l’Oscar per la sua interpretazione di un malato di demenza in «The Father».

«L’Academy si congratula con Anthony Hopkins e accetta l'Oscar a suo nome», ha annunciato Joaquin Phoenix sul palco del Dolby Theatre, scatenando così un’ondata di polemiche.

«Aspetta, qual era il finale in stile Game of Thrones? Andra Day e Chadwick Boseman sono stati derubati», ha twittato Joy Reid, corrispondente nazionale del canale televisivo MSNBC, mentre il regista Matthew Cherry ha semplicemente scritto: «Chadwick se lo meritava davvero».

«Gli Oscar erano così sicuri che Chadwick Boseman avrebbe vinto che hanno ripartito l’intera cerimonia in modo che la sua categoria potesse essere l'ultima, e poi hanno dato il premio ad Anthony Hopkins… è la cosa più caotica e folle che abbia mai visto», ha scritto Spencer Althouse di Buzzfeed, mentre un altro utente ha aggiunto: «Gli #Oscars hanno dimostrato ancora una volta di non avere idea di cosa stanno facendo. Invio amore alla famiglia e agli amici di Chadwick».