Oscar Isaac sbarca alla Mostra del Cinema di Venezia con ben tre film (oltre al suo charme innato)

·3 minuto per la lettura
Photo credit: Richard Harbaugh - Getty Images
Photo credit: Richard Harbaugh - Getty Images

"Ho azionato un estintore in palestra, deturpato un muro, solo cose stupide", a scuola Oscar Isaac era decisamente un discolo e, chissà, forse è per questo che nel suo fascino latino e nel suo sorriso un po' sbieco percepiamo ancora quella punta di trasgressione che ce l'ha fatto tanto amare in Star Wars, X-Men ma pure in Show Me a Hero, la miniserie HBO da lui diretta e interpretata che gli è valsa il Golden Globe Award come miglior attore. Ma il meglio a quanto pare deve ancora venire, perché quest'anno sembra che l'attore guatemalteco-americano tornerà sul grande schermo in ruoli da vero avventuriero/guerriero del deserto/giocatore d'azzardo in cerca di vendetta/, cosa possiamo volere di più? Oscar Isaac è atteso alla settantottesima edizione della Mostra del Cinema di Venezia con ben tre film: Dune di Villeneuve, The Cards Counter di Paul Schrader e la serie tv HBO Scenes From a Marriage. Stay Tuned.

Photo credit: Jeff Kravitz - Getty Images
Photo credit: Jeff Kravitz - Getty Images

Classe 1979, oltre al passato da studente difficile da gestire, dell'attore sappiamo che è nato in Guatemala, ma ben presto (aveva solo cinque mesi) si è trasferito a Miami in Florida dove è cresciuto. Il suo esordio nella recitazione professionale è iniziato da ragazzo, proprio a Miami Beach, alla Area Stage Company, quando il direttore artistico John Rodaz lo ha scelto per una commedia. Il suo debutto come attore in un film drammatico invece è del 1996 con Illtown, ma per i ruoli più importanti bisogna aspettare fino al 2006 quando interpreta San Giuseppe nell'epopea biblica The Nativity Story, al fianco di Keisha Castle-Hughes e soprattutto il 2013 anno in cui recita nel film dei fratelli Coen Inside Llewyn Davis. Il film vince il Grand Prix a Cannes e Isaac viene nominato per il Golden Globe Award come miglior attore in un film musicale. Da lì lo vediamo nel film di fantascienza Ex Machina, nei 6 episodi di Show Me a Hero (dove interpreta il politico di New York Nick Wasicsko), in Star Wars: il risveglio della forza, Star Wars: Gli ultimi Jedi e L'ascesa di Skywalker. Isaac ha recitato poi anche in X-Men: Apocalypse nel 2016 e nel dramma storico sul genocidio armeno The Promise con Christian Bale.

Alla Mostra del Cinema di Venezia Isaac farà il suo debutto il 2 settembre con The Card Counter nel quale interpreta William Tell, un ex militare che vive come giocatore d'azzardo e che si troverà a cercare vendetta verso un nemico passato tra casinò e misteriose finanziatrici. Altro film attesissimo (e già sold out) è Dune di Villeneuve, pellicola fuori concorso con Timothee Chalamet e Zendaya. Si tratta della trasposizione cinematografica della saga fantascientifica di Frank Herbert e sarà trasmessa in anteprima mondiale il 3 settembre. La miniserie Scenes From a Marriage, infine, è una sorta di remake del celebre e omonimo film di Bergman trasposto in chiave moderna dal regista israeliano Hagai Levi e, dopo il debutto alla Mostra, arriverà in Italia il 20 settembre su Sky e NOW. Quale sarà la versione di Isaac che ci piacerà di più? Manca poco e lo scopriremo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli