Otite esterna: tutti i dettagli su questa problematica e come affrontarla

·4 minuto per la lettura
otite del nuotatore
otite del nuotatore

L’otite del nuotatore è un’infezione del rivestimento del canale uditivo esterno. Questa infezione comune di solito si presenta quando l’acqua rimane intrappolata nel canale auricolare, erodendo il rivestimento protettivo della pelle, cambiando l’equilibrio del pH e rendendolo un buon posto per la crescita di batteri e funghi.

L’acqua del lago, che spesso contiene batteri, è una causa comune, ma lo è anche l’acqua della piscina. Questo perché il cloro può uccidere i normali batteri sani nell’orecchio, permettendo ai batteri nocivi di prendere il sopravvento. Anche troppa acqua da bagni o docce può causare l’orecchio del nuotatore.

Qualsiasi infezione dell’orecchio esterno – cioè dentro o vicino al canale uditivo, al contrario dell’orecchio medio – è classificata come otite del nuotatore, od otite esterna, mentre un’infezione dell’orecchio medio è chiamata otite media.

Il mio bambino non va a nuotare e non fa bagni frequenti. Come può avere l’otite del nuotatore?

Mentre l’acqua è il colpevole più comune, un’infezione dell’orecchio esterno può anche essere causata da un trauma al rivestimento dell’orecchio. Il bambino potrebbe aver infilato qualcosa nell’orecchio (come una perlina o un po’ di cibo) o aver graffiato l’interno dell’orecchio, ponendo le basi per l’infezione. Hai provato a rimuovere il cerume del tuo bambino con un bastoncino di cotone? È una cattiva idea, perché il cerume protegge l’orecchio intrappolando sporco e batteri.

I minuscoli peli del canale auricolare, inoltre, spazzano via il cerume portatore di microbi. Se un cotton fioc ha spinto il cerume più in profondità nel canale uditivo, la zona diventa più ospitale per i batteri.

Anche le condizioni della pelle come la psoriasi e l’eczema possono rendere il tuo bambino suscettibile all’orecchio del nuotatore.

Come posso dire se il mio bambino ha questo tipo di infezione all’orecchio?

Un’infezione dell’orecchio esterno inizia tipicamente con il prurito. Man mano che progredisce può causare dolore e indolenzimento all’orecchio. Se il dolore peggiora quando mastica o quando si tira delicatamente il lobo dell’orecchio, probabilmente ha l’otite del nuotatore.

Controlla anche l’entrata dell’orecchio: potresti vedere rossore e incrostazioni. Altri sintomi includono uno scarico giallo, acquoso o maleodorante. Potrebbe anche avere un gonfiore nell’orecchio o nelle ghiandole del collo.

Quali sono le opzioni di trattamento?

Chiedi al medico del tuo bambino di dare un’occhiata alle sue orecchie. Oltre a dirti di tenere l’orecchio asciutto, potrebbe raccomandarti delle gocce da banco o da prescrizione che contengono una combinazione di farmaci per ridurre l’infiammazione e uccidere i batteri. Se l’infezione è avanzata, il medico può anche prescrivere un antibiotico. Chiedigli, inoltre, se va bene dare al tuo bambino dell’ibuprofene per bambini (se il tuo bambino ha 6 mesi o più) o dell’acetaminofene per alleviare il dolore. Stai lontana dall’aspirina, perché può mettere il tuo bambino a rischio di sindrome di Reye, una malattia rara ma potenzialmente pericolosa per la vita.

Anche tenere un impacco caldo sull’orecchio del tuo bambino può aiutare ad alleviare il dolore.

otite del nuotatore bambini
otite del nuotatore bambini

Quanto tempo ci vorrà perché il mio bambino migliori?

Il tuo bambino dovrebbe sentirsi meglio in pochi giorni, e l’infezione dovrebbe essere sparita circa una settimana dopo aver iniziato il trattamento. Se l’infezione non migliora dopo quattro o cinque giorni di trattamento, chiama il medico. Chiamalo anche – secondo le sue linee guida – se il bambino sviluppa una febbre.

Portalo però al pronto soccorso se improvvisamente sviluppa un viso gonfio, sembra avere un forte dolore e ha la febbre. In casi estremamente rari, questa infezione si diffonde all’orecchio interno, all’osso sottostante e al flusso sanguigno.

Come posso prevenire l’otite del nuotatore?

L’infezione non è contagiosa, quindi non preoccuparti che il tuo bambino la prenda da altri amici. Vacci piano quando pulisci le orecchie del tuo bambino: non usare un bastoncino di cotone per pulire l’interno delle orecchie. Usa invece un panno morbido per pulire solo la parte esterna.

Cerca di ridurre al minimo la quantità di acqua che entra nelle orecchie del tuo bambino quando fa il bagno o nuota. Se è incline all’otite del nuotatore, parla con il suo medico sull’uso di gocce preventive. Una soluzione fatta in casa di aceto bianco e alcol, che può aiutare a prevenire la crescita batterica, è talvolta raccomandata. Non usare questa miscela se pensi che il tuo bambino possa avere già un’infezione, perché potrebbe bruciare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli