Owen Wilson: «Midnight in Paris? Temevo il disastro»

·1 minuto per la lettura

Owen Wilson nutriva seri dubbi sul film «Midnight in Paris».

Nel film fantasy/commedia diretto da Woody Allen, l'attore ha interpretato Gil Pender: uno sceneggiatore costretto a confrontarsi con le carenze della sua relazione durante un viaggio nella capitale francese. Problemi che diventano sempre più allarmanti quando Gil, ogni notte, inizia a viaggiare indietro nel tempo.

«Midnight in Paris» presentava un cast di prim'ordine, tra cui Rachel McAdams, Kathy Bates, Adrien Brody, Carla Bruni e Tom Hiddleston.

In una chat per il numero di settembre 2021 della rivista Esquire, Wilson ha ricordato quanto fosse ansioso per il progetto fino a quando non ha visto il montaggio finale.

«Ricordo di aver parlato con qualcuno prima di accettare il ruolo, e all'epoca mi sono detto: "Non sarebbe fantastico se fosse uno dei film di Woody Allen tipo "Vicky Cristina Barcelona"? Uno di quelli belli?". E poi, ricordo di essermi seduto durante la proiezione a Cannes accanto a Rachel McAdams e di aver pensato: "Beh, sicuramente non sarà uno di quelli migliori...! Che disastro”».

Le cupe previsioni dell'attore non si sono fortunatamente avverate: «Midnight in Paris» ha finito per ricevere il plauso della critica, Allen ha vinto l'Oscar per la migliore sceneggiatura originale e ricevuto una nomination in altre tre categorie.

Al momento, Wilson sta promuovendo «The French Dispatch of the Liberty, Kansas Evening Sun» di Wes Anderson, che uscirà nelle sale americane a partire da ottobre.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli