Pamela Anderson e Tommy Lee: il sex tape nel podcast Tabloid

·2 minuto per la lettura

Il famigerato sex tape di Pamela Anderson e del suo ex marito Tommy Lee sarà oggetto della seconda stagione del celebre podcast Tabloid.

Il video della durata di 54 minuti è stato illecitamente sottratto alla star di Baywatch e al batterista dei Motley Crue, Tommy Lee, all’epoca suo fidanzato.

Nonostante l’ex coppia abbia cercato con ogni mezzo di bloccare la diffusione del filmato piccante, in molti affermano che sia stata un’operazione di marketing orchestrata proprio dai due vip.

La seconda puntata di Tabloid intitolata “The Pam & Tommy Sex Tape” - prodotta dai capi della rivista New York e della piattaforma audio Luminary - ripercorrerà le principali notizie dei media indagando sul presunto coinvolgimento dei due (ex) piccioncini.

Divisa in otto episodi, la serie si basa sull’articolo della rivista del magazine Rolling Stone scritto nel 2014 dalla giornalista Amanda Chicago Lewis, e include interviste con l'allora manager di Pam, l'elettricista che si dice abbia rubato il nastro da una cassaforte a Malibu, in California, diversi amici e alcuni personaggi coinvolti nella diffusione della clip.

«“Tabloid: The Pam & Tommy Sex Tape” è la nostra versione femminista dei sex tape delle celebrità. Da un lato, volevamo scoprire come il video della coppia più sexy dell'epoca fosse finito nelle camere da letto di migliaia di adolescenti. D'altra parte, volevamo adottare un approccio acuto e analitico al tono scandalizzato delle riviste di gossip e riformularle considerando l'economia del mondo reale e i problemi delle persone reali», afferma la conduttrice Lux Alptraum.

Il primo episodio è ora disponibile per la visione: le tranches successive usciranno ogni lunedì fino al 9 agosto.

A breve uscirà anche la serie tv sul sito di streaming statunitense Hulu intitolata “Pam e Tommy” e interpretata da Lily James e Sebastian Stan.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli