Pandoro vegano fatto in casa: la ricetta

Pandoro vegano

Segui un’alimentazione senza uova, burro e latte ma a Natale non vuoi rinunciare a una fetta del dolce più goloso che ci sia? Scopri la ricetta collaudata per preparare in casa il pandoro vegano, soffice e profumato quanto l’originale.

Pandoro vegano fatto in casa

Il pandoro vegano è un dolce ottimo anche per chi è intollerante al lattosio o allergico alle uova. Il procedimento è lungo e complesso, ma seguite passo dopo passo le nostre indicazioni e non avrete difficoltà.

Ingredienti

Per il lievitino:

  • 100 g di acqua tiepida;
  • 90 g di farina manitoba;
  • 20 g di fecola di patate;
  • 16 g di lievito di birra;
  • 20 g di latte di mandorle;
  • 5 g di zucchero semolato.

Per il primo impasto:

  • 160 g di farina manitoba;
  • 20 g di fecola di patate;
  • 30 g di zucchero;
  • 20 g di burro di cacao;
  • 50 ml di latte mandorle;
  • 1/2 cucchiaino di curcuma in polvere;

Per il secondo impasto:

  • 100 g di zucchero semolato;
  • 110 g di latte di mandorle;
  • 200 g di farina manitoba;
  • 40 g di fecola di patate;
  • un pizzico di sale;

Per la sfogliatura:

  • 150 g di margarina vegetale.

Per guarnire:

  • q.b. zucchero a velo.

Procedimento

  1. Iniziate preparando il lievitino: sciogliete il lievito di birra nell’acqua tiepida insieme allo zucchero, lasciate riposare la miscela per alcuni minuti e aggiungete il latte di mandorle. Amalgamate il composto con le farine setacciate, coprite la ciotola con un velo di pellicola per alimenti e lasciate riposare per 30 minuti.
  2. Procedete con la preparazione del primo impasto, incorporando nel lievitino le farine setacciate, lo zucchero, il latte di mandorle e il burro di cacao sciolto a bagnomaria. Aggiungete anche un pizzico di curcuma per compensare la mancanza delle uova e rendere l’impasta leggermente giallo, ma fate attenzione a non esagerare!
  3. Lasciate riposare il primo impasto coperto con un canovaccio nel forno spento con la luce accesa per circa un’ora, dopodiché dedicatevi alla preparazione del secondo impasto. Non dovete far altro che incorporare all’impasto lievitato le farine setacciate lavorate con il latte di mandorle, lo zucchero e un pizzico di sale.
  4. Fate riposare anche il secondo impasto per un’oretta e procedete con la sfogliatura. Stendete la pasta con un mattarello sopra un piano di lavoro fino a ottenere un sottile rettangolo. Ponete al centro la margarina morbida a pezzetti e ripiegate per due volte i lembi esterni verso il centro, in modo tale da ottenere un panetto di 4 strati.
  5. Fate riposare l’impasto in frigorifero per 30 minuti, lavoratelo nuovamente per creare un panetto rotondo e adagiatelo all’interno dello stampo per pandoro precedentemente imburrato e infarinato. Lasciatelo lievitare a temperatura ambiente per 10 ore e cuocetelo nel forno preriscaldato a 170° per circa 50 minuti.
  6. Una volta sfornato, lasciate raffreddare il pandoro vegano e servitelo cosparso con lo zucchero a velo.
Pandoro vegano