Paola Ferrari: 'Mia madre ha provato a uccidermi tre volte’


Paola Ferrari, ospite di "Oggi è un altro giorno", ha parlato del difficile rapporto con la madre, deceduta nel 2011 a causa di un’infezione contratta durante un intervento alla trachea.
La sua infanzia non è stata certo tra le più serene.
A 16 anni infatti, per sfuggire dalla violenza del genitore, è andata vita di casa.
Ha raccontato: "Era molto violenta. Ha tentato di uccidermi tre volte". Ha quindi spiegato quali secondo lei sarebbero stati i motivi di questa rabbia nei suoi confronti.
"Mio padre una volta disse che non ero stata desiderata. Ero capitata e avevano deciso di tenermi", ha confidato.
La giornalista ha poi rivelato di aver provato a ricucire i rapporti con la mamma ma con poco successo.
"Non sono riuscita a perdonarla e faccio fatica a confrontarmi con il perdono anche se negli ultimi anni ho smussato questo mio lato. Da adulta le ho parlato, le ho presentato anche i miei figli a cui non volevo negare il diritto di avere una nonna, ma io non sono mai riuscita ad abbracciarla", ha affermato.
La 61enne nonostante la grande sofferenza per questo legame tormentato ha ammesso di avere un unico rimpianto.
"Quando poi mia mamma è venuta a mancare mi sono sentita in colpa", ha chiosato.