Paolo Ruffini torna al cinema con «Rido perché ti amo»

Paolo Ruffini è tornato al cinema con una commedia dal sapore francese e un simpatico protagonista a quattro zampe.

Si tratta di «Rido perché ti amo», in cui l'attore è anche regista e sceneggiatore, affiancato proprio dal cane Ciak.

«Non trovavamo un cane che corrispondesse a quello che stavamo cercando. Dopo esserci rivolti ad un po’ di addestratori, siamo andati da un allevatore che mi ha messo in braccio un pignolo cagnolino. Dopo il film, è rimasto a casa mia. L’ho adottato», racconta Paolo Ruffini a SuperGuida Tv.

«Perché vedere il nostro film? Lo spettatore ha voglia di vedere cose belle e ha voglia di bontà - spiega il 43enne di Livorno -. Si tratta di un film diverso con un cast anomalo e con errori americani. Le persone poi hanno voglia di evadere anche dall’attualità. Il film parte dall’assunto iniziale che è quello che diceva poi Antoine de Saint – Exupery e cioè “chissà se il bambino che eri potrebbe essere orgoglioso dell’adulto che sei diventato”».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli