Parco del Pollino in Basilicata: cosa vedere

Parco del Pollino Basilicata cosa vedere

Cosa vedere al Parco Nazionale del Pollino in Basilicata? Il Parco del Pollino è il più grande parco nazionale più grande d’Italia. Infatti, si estende tra Basilicata e Calabria con i suoi oltre 192 mila ettari. Sono tanti i luoghi da visitare, ma vediamo quali sono i più belli sul versante della regione Basilicata.

Parco del Pollino Basilicata: cosa vedere

In Basilicata, il Parco Nazionale del Pollino ricopre oltre 88 mila ettari, ed è il luogo perfetto per passeggiare immersi nella natura. Oltre alle rilassanti passeggiate nella natura selvaggia, qui si possono ammirare animali e rapaci, e conoscere usi e costumi tradizionali. Ma non solo. Questo è il luogo perfetto per gustare i piatti tipici locali.

Ma vediamo, quindi, quali sono i luoghi da non perdere.

I luoghi

Poco distante dal confine con la Calabria, un luogo davvero speciale è il piccolo paese di San Severino Lucano. Questo comune, insieme alle sue frazioni, segna l’ingresso al cuore del Massiccio del Pollino sul versante nord-est, in una posizione particolarmente felice grazie alla presenza di numerosi corsi d’acqua.

Qui, inoltre, sorge il Santuario della Madonna del Pollino immerso nella natura, un luogo suggestivo che regala un panorama mozzafiato.

Altro luogo da non perdere è il bosco Magnano, in provincia di Potenza. Qui è possibile praticare diversi sport come l’arrampicata sportiva, percorsi aerei, river trek, escursioni e pedalare con le mountain bike. Sono diverse, inoltre, le aree picnic per rilassarsi tra gli alberi in compagnia di amici e familiari.

bosco Magnano

Altri paesini da visitare sono Castelluccio Inferiore e Castelluccio Superiore.

Nel primo è d’obbligo fare una visita alla Chiesa dell’Annunziata con la caratteristica cuspide del campanile ricoperta da piastrelle di ceramica colorata, che ricorda i caratteri tipici delle costruzioni bizantine. Invece, nel secondo si può fare un giro per le zone archeologiche.

Castelluccio Superiore

C’è poi Castelsaraceno, dove, nella parte del Monte Alpi, sulla parete a strapiombo sul monte, esposta ad Ovest, si trovano molti esemplari di Pino Loricato (Pinus heldreichii).

Da non perdere, poi, le murge: si tratta di ammassi di rocce che sovrastano il Paese e su cui furono costruite le prime abitazioni, come testimonia una antica torre edificata come vedetta per difendersi dalle invasioni.

Infine, un luogo molto caratteristico è Viggianello, sempre in provincia di Potenza.

Qui si trova il Castello feudale di Sanseverino Bisignano, in cui dimorò anche Federico II, il Piano Ruggio e il Belvedere: vasto pianoro carsico coperto da verdi pascoli e circondato dai fianchi boscosi dei monti.

viggianello